Commenta

Furto in centro:
via cellulare
e soldi

furto-zuccari-ev

Nella foto, l’ingresso dell’attività dove si è verificato il furto

CASALMAGGIORE – Furto con destrezza o altra modalità nell’esecuzione del colpo? Il dilemma sorge nei riguardi di un episodio avvenuto tra martedì e mercoledì a Casalmaggiore in via Zuccari Fermo, una strada nelle vicinanze del centro. A metà tragitto sorge un deposito di una ditta adibita al disbrigo e alla consegna della corrispondenza. Durante una giornata di intensa e ininterrotta pioggia, uno degli addetti alla distribuzione si è ritrovato più volte ad uscire e rientrare trafelato in ufficio impegnato nei suoi impegni professionali. Ad un certo momento si è accorto che di colpo era sparito il telefono cellulare che ricordava benissimo aver lasciato in un punto preciso della stanza. La sensazione che non si trattasse di una momentanea dimenticanza l’ha avuto quando si è reso reso conto che mancavano pure dei soldi. Non una grande cifra, una cinquantina di euro in tutto. Sulla saracinesca non erano evidenti segni di effrazione per cui rimane il mistero su come possa essersi manifestato l’ammanco. Più che per i soldi lo sconforto e l’abbattimento della vittima derivavano dalla sottrazione del cellulare. Un telefono che oltre ai numeri personali, come in gran parte dei casi, conteneva pure tantissimi dati ed elementi indispensabili per lo svolgimento del lavoro.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti