Commenta

Polisportiva e partiti:
firma per ricostruire
il PalaFarina

evid-palafarina

Nella foto, l’ultimo sopralluogo dei Vigili del Fuoco al PalaFarina

VIADANA – Si è tenuto lunedì scorso l’incontro tra la Polisportiva Viadana Sport, che ha in gestione il PalaFarina di Viadana, e tutti i partiti, movimenti e gruppi civici cittadini. Un summit a cui hanno partecipato anche i candidati sindaco alle prossime amministrative. Tutti si sono detti d’accordo nel firmare un documento che acceleri la progettazione e la ricostruzione della struttura. “Confermo che tutti dobbiamo andare avanti su questa strada – spiega Nicola Federici del Pd – perché il palasport torni il prima possibile ad essere il riferimento dello sport Viadanese-Casalasco”.

Un’altra problematica è legata alla ricerca di una soluzione per permettere alle scuole e alle società sportive di avere adeguati spazi già da settembre per l’educazione fisica e gli allenamenti. “In questo caso – spiega Federici – si potrebbe con progetti a basso costo e magari finanziati da terzi trovare una soluzione che poi possa rimanere anche per il futuro. Soluzione che possa essere utilizzata per le attività scolastiche o di allenamento in modo da alleggerire i costi di gestione del Palasport”.

“La problematica del PalaFarina deve essere analizzata sotto tre punti differenti – precisa Alessandro Teveri, candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle -. Primo, i tempi del dissequestro di competenza dalla magistratura e dai quali dipendono le analisi dei danni coi relativi interventi e del reperimento fondi; l’impegno politico di attivarsi in tempi rapidi per risolvere un problema non semplicemente sportivo, ma anche sociale (vista la valenza aggregativa per bambini e ragazzi) e le azioni da attuare in tempi brevi per ridurre i disagi delle società, degli atleti e dei genitori, soluzioni che possono spaziare in direzione differenti anche in base alle disponibilitá effettive utilizzabili”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti