Commenta

M5S, Teveri:
“Cultura come civiltà
e investimento”

m5s-viadana_ev

Nella foto, il gruppo di lavoro M5S Viadana

VIADANA – Il grido d’allarme dell’associazione Vecchio Borgo, a caccia di spazi negati dal commissariamento comunale e dal dramma del PalaFarina, trova eco nelle parole del Movimento 5 Stelle di Viadana. “Quanto viene espresso – scrivono i referenti del gruppo – sottolinea ancora le problematiche di un Comune che troppo poco si è mosso sul piano degli incentivi (organizzativi oltre che economici) alle iniziative culturali e, a quanto pare, anche sul mantenimento di quelle già consolidate”. Il M5S di Viadana “crede fortemente nel supporto alla cultura, come base imprescindibile per la rinascita del paese, e nell’appoggio concreto a tutte le associazioni che si propongono di diffonderla”. “La cultura non è un passatempo né una spesa – dichiara il candidato sindaco Alessandro Teveri – ma il vero seme dal quale può germogliare ogni cosa. In una comunità ricca di iniziative si possono sviluppare menti creative che sapranno immaginare il futuro economico, civile e sociale della nostra terra, si possono attrarre persone alle quali presentare contestualmente i nostri prodotti, si può rilanciare il commercio attraverso un turismo storico, ambientale e gastronomico. La cultura è civiltà, ma anche un investimento”.

Il Programma dei Cittadini promosso dall’M5S e costruito assieme a diversi enti coinvolti nella cultura comprende una sezione dedicata alla cultura, con iniziative sostenibili: “Lo presenteremo nelle prossime settimane. L’obiettivo è quello di riportare a Viadana un fermento culturale capace di trascinare con sé anche altri settori chiave della vita del Comune e di arricchire la cittadinanza intera”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti