Commenta

Viadana, Di Maio
scalda la corsa al comune
di Teveri e dei 5 Stelle

di-maio-5stelle_ev

Nella foto un momento della serata di sabato

BUZZOLETTO (VIADANA) – Al di là del pensiero politico, un dato indubbiamente positivo per quanto concerne la serata organizzata dal Movimento 5 Stelle di Viadana sta nella risposta del pubblico. E’ stata infatti una serata molto partecipata quella che la componente locale del Movimento, pronta a correre per le prossime amministrative a Viadana per la prima volta nella sua giovane storia, ha organizzato invitando un ospite d’eccezione come il Vice presidente della Camera Luigi Di Maio, arrivato per sostenere il candidato sindaco Alessandro Teveri, assieme ai parlamentari mantovani Alberto ZolezziLuigi Gaetti. Più di trecento persone hanno interagito con gli ospiti, ascoltando le parole del candidato sindaco che ha ricordato come “serate così sono fondamentali per far conoscere alle persone il progetto di cambiamento radicale che abbiamo in testa”.

Poi Teveri ha ribadito che “in campagna elettorale ci saranno tentativi di minimizzare il nostro gruppo puntando sull’inesperienza. Noi non abbiamo mai amministrato ma siamo competenti, non abbiamo responsabilità su quello che è accaduto, ma abbiamo un progetto di comunità per il presente e il futuro e ed ecco perché siamo l’unica vera novità su cui puntare per rilanciare una Viadana ormai in ginocchio. Chiudiamo col passato, riprendiamoci il presente e riscriviamo assieme il futuro. A breve faremo tappe in ogni angolo del comune per presentare il programma dei cittadini, scritto insieme ai cittadini”.

Di Maio ha spiegato la scelta del Movimento 5 Stelle di presentarsi senza coalizioni, sia a livello nazionale che nel piccolo orizzonte di Viadana: “La nostra è una rivoluzione gentile, democratica: riportare la normalità in un Paese anormale. Il M5S può lavorare a mani libere, perché non deve rendere conto a nessuno se non ai cittadini. Sfidiamo le altre forze politiche a presentare una squadra di giunta prima delle elezioni (passaggio che il Movimento 5 Stelle di Viadana ha effettivamente rispettato, ndr). Sappiamo che gli assessorati si danno in base ai risultati delle liste coalizzate, ma gli altri candidati sindaci rimangono con le mani legate perché devono dare qualcosa ad ognuno che ha portato quei voti”. Il Vice presidente della Camera ha poi ringraziato le forze dell’ordine per il loro esemplare lavoro in particolare per le operazioni antimafia di alcune settimane fa nel territorio viadanese. Ringraziamenti anche dal Vicepresidente della Commissione Antimafia Luigi Gaetti, che ha ribadito come “solo i candidati 5 Stelle possono garantirvi che qualcun altro non dica ancora “Viadana è in mano nostra”. Nessuno di loro è ricattabile, sono tutti incensurati e con storico importante di onestà”.

Zolezzi si è invece soffermato su alcuni progetti che potrebbero essere ripresi dai candidati, ossia il Microcredito 5 stelle, che è anche l’ultima iniziativa nazionale del M5S, ovvero un prestito per chi vuole avviare un’attività, grazie al fondo creato dai parlamentari 5 stelle con il taglio dei stipendi dei parlamentati pentastellati. Durante la serata sono state raccolte anche le firme per la sottoscrizione della lista alle elezioni comunali certificate del consigliere provinciale Paolo Refolo, e nelle prossime settimane sarà possibile firmare anche presso gli uffici Urp del Comune. Prossimo appuntamento del M5S Viadana sabato 28 marzo alle ore 16 sempre presso lo Spazio Multifunzionale Palm W&P a Buzzoletto di Viadana, dove si è svolto anche l’incontro dello scorso sabato: si tratta di un incontro informativo con esperti di Europrogettazione per richiedere Fondi Europei per enti locali, imprese, associazioni e cittadini.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti