Commenta

Il Rotary pensa
alla scuola: due
borse di studio

borse-studio-rotary-ev

Nella foto, la premiazione

VIADANA – Il Rotary Club, tra le molte altre problematiche di carattere sociale di cui si occupa ha voluto anche cercare di capire perché moltissimi giovani abbandonano la scuola prematuramente. E l’ha fatto sottoponendo un tema dal titolo emblematico “Io preferisco la scuola” svolto dagli studenti di due istituti viadanesi, il San Giovanni in Bosco e il Sanfelice. Sabato mattina il presidente del Rotary Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta Pietro Sganzerla ha voluto premiare i due migliori temi svolti sull’argomento. La manifestazione è avvenuta in un gremitissimo Auditorium Gardinazzi a Viadana alla presenza di Maria Teresa Barzoni, la dirigente scolastica che aveva dato il primo input all’iniziativa, dell’ex Governatore del distretto rotariano  n° 50 Oscar Vaghi, Morandi addetto alla commissione appositamente costituita per questo argomento e Silvia Braga presidente del Rotaract, la costola giovane del Rotary. I due studenti premiati con una borsa di studio da 500 euro ciascuno sono stati Kadim Assam Raof 18enne irakeno e Riccardo Bravi 17enne, entrambi residenti a Viadana. A loro, oltre che al premio, sono state consegnate le magliette con la scritta Rotaract in quanto ufficialmente invitati a farne parte, ad iniziare da lunedi prossimo quando potranno partecipare alla conviviale con ospite Cristiano Magdi Allam che parlerà di Vangelo e Islam. Pietro Sganzerla aveva iniziato l’assemblea facendo conoscere i molteplici campi di interesse in cui il Rotary, con 30mila club in tutto il mondo e un milione e duecento mila soci da circa mezzo secolo opera. “Noi non facciamo beneficenza ma progetti di servizio in tantissimi campi d’interesse per l’umanità e oggi chiediamo a voi giovani di entrare a farne parte per le indubbie possibilità di crescita che vi aiuteranno a diventare leader nel vostro settore”. Silvia Braga poi ha mostrato attraverso diapositive quali possano essere le opportunità per gli iscritti al Rotaract da incontri con esperti scientifici, cene, viaggi di lavoro o di piacere  con la possibilità di incontrare ragazzi di ogni parte del mondo grazie alle mille iniziative e al sostegno del Rotary International.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti