Commenta

Patto Moderati, ricetta
per la Scuola: “Teatro e
sale civiche a supporto”

rossin-ev

Nella foto Rossin, Salvagni e Manfredi del Patto dei Moderati

VIADANA – Mentre entra nel vivo la campagna elettorale a Viadana, una nuova ricetta riguarda questa volta il campo dell’istruzione. Luca Salvagni portavoce del Patto dei Moderati fa alcune considerazioni sul tema della Scuola a Viadana in questo ultimo anno. “Il commissariamento del comune di Viadana ha cambiato molte abitudini e dinamiche: ecco perché anche il ruolo del genitore nel modo scuola è mutato”.

Salvagni ricorda come “sono nati comitati che consapevoli del fatto che maggiori fondi da mettere a disposizione del settore scuola pubblico siano di questi tempi un’utopia. Prendiamo dunque atto che i genitori, quale componente della scuola, devono rivedere il loro ruolo e partecipare attivamente anche nella ricerca di risorse che rendano possibile esperienze ed attività altrimenti non attuabili. Ho espresso in una recente lettera scritta all’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lombardia, Valentina Aprea, la convinzione che una amministrazione comunale deve avere la forza di integrare i contratti con i concessionari dei servizi. Utilizzare per esempio le strutture comunali come il teatro e le sale civiche a titolo gratuito per attività raccolta fondi e rappresentazioni scolastiche. Proprio per questo la volontà del Patto dei Moderati è di perseguire questi intenti inserendo nel contesto delle iniziative di programma questi importanti temi per le nostre famiglie”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti