Commenta

La Pomì Casalmaggiore
vola in semifinale
scudetto

montichiari-ev

Nella foto, un momento della sfida di Montichiari

METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI  – POMI’ CASALMAGGIORE 2-3
[25-23; 27-25; 18-25, 16-25, 9-15]

METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI: Carocci, Dalia 4, Brinker 10, Tomsia 23, Alberti 2, Mingardi, Saccomani , Olivotto 2, Zampedri, Vindevoghel 14, Gioli 17, Serena 1. Non entrate: Mingardi, Milani, All.: Barbieri.

POMI’ CASALMAGGIORE: Ortolani, Skorupa 8, Bianchini 16, Sirressi (L), Gennari 22, Gibbemeyer 12, Stevanovich 14, Tirozzi 15. Non entrate: Quiligotti (L), Agrifoglio, Klimovich. All.: Mazzanti.

PRIMO SET – La Pomì fatica a rompere il ghiaccio e serve il primo time out di Mazzanti per scuotere le rosa sotto 4-0. La reazione è immediata e Casalmaggiore si rimette in pari nonostante qualche punto bresciano contestato. Una murata su Ortolani vale l’11-9 di Montichiari. La Pomì è viva al pari del tifo casalese: 11-11. Con Brinker e Tomsia la Metalleghe Sanitars accelera: 18-13. Ancora Tomsia, stavolta a muro, mette giù il 21-16. Vindevoghel inchioda il diagonale del 22-17. Gennari e Gibbemeyer per la rincorsa rosa: 22-19. Un’incomprensione Skorupa – Stevanovich manda in tilt pure le bresciane e il punto di Tirozzi riporta le rosa ad un passo: 23-22. Brinker fallisce il primo set point, non il secondo: 25-23.

SECONDO SET – Un muro di Gennari ed un ace di Skorupa servono alla Pomì per guadagnare l’1-3. Montichiari si affida a Tomsia e ribalta il parziale, complice il secondo fischio contro un’alzata della palleggiatrice rosa: nell’occasione, giallo a Tirozzi per proteste. Ancora Gennari per Casalmaggiore mentre Dalia affida a Gioli il pallone che rimette in scia la Metalleghe Sanitars: 5-7. Vindevoghel piega le mani a Bianchini, subentrata a Ortolani: 9-8. Il 10-11 è firmato Tirzzi, ace, il 12-11 bresciano è di Alberti. Time out dall’effetto adrenalinico per la Pomì che con Gennari e Gibbemeyer torna a condurre: 13-15. Il punto del 14-16 è una lezione di difesa: Sirressi ricicla, Gibbemeyer mura e la panchina esplode in un boato. Lo stesso del PalaGeoarge per il 17-17 di Vindevoghel. E’ sempre lei, la numero 16 di casa, a dare a Montichiari i successivi tre punti. L’ondata rosa arriva e sembra inesorabile: Casalmaggiore conquista il 21-14 ma le bresciane non mollano e con Brinker ottengono i vantaggi. E’ di Vindevoghel il punto del 27-25 che permette a Montichiari di scappare sul 2-0.

TERZO SET – Bianchini dà subito forza al servizio rosa e Barbieri è costretto al time out sul fulmineo 1-5. La Pomì alza gli argini e con tre murate viaggia spedita sul 3-7. Quando tocca a Tirozzi il punteggio lievita con un paio di ace. Doppiate le bresciane sul 6-13 da un tocco di Skorupa. Le rosa corrono e Stevanovich fa 9-17, prima di una doppietta di Tomsia che prova a ridare ossigeno a Montichiari. Interminabile il 21esimo punto casalese, messo giù da Gennari in calce ad uno scambio senza esclusione di colpi. Il 18-25 lo tuona Stevanovich e la Pomì riapre gara2.

QUARTO SET – Casalmaggiore è sul pezzo anche in avvio quarto parziale: Barbieri stoppa sul 4-8, dopo un muro out su Bianchini. Skorupa ad una mano per Gibbemeyer: 6-9. Il sinistro di Bianchini è rovente: 8-11. Gennari sale in cattedra nel cuore del set e la Pomì vola sull’11-18. Tirozzi e compagne sono straripanti e ancora Gennari abbatte il muro bresciano per il 13-22. Ci pensa Skorupa, di forza sottorete, a chiudere il parziale sul 16-25.

TIE BREAK – Inaugura il set decisivo l’ex Pomì Olivotto. Risponde per le rime Stevanovich, che pareggia anche Vindevoghel: 2-2. Gennari prima, Bianchini poi: 3-4 rosa. Un miracolo di Sirressi permette a Bianchini di capitalizzare il 4-6. Tomsia tiene viva Montichiari: 5-7. Ancora Bianchini: 5-8. Ancora, manco a dirlo, Tomsia: 7-8. un attacco out di Tirozzi consegna la parità alla Metalleghe Sanitars. Stevanovich rimette le rosa avanti di due: 8-10. Bianchini, con ace, astuzia e forza: 9-13. Attacco bresciano out: match point per la Pomì. Muro di Gennari: è semifinale per Casalmaggiore. Le rosa di Mazzanti hanno riscritto la storia.

L’ALTRO QUARTO – Non sarà Casalmaggiore-Modena. Non ancora almeno: per conoscere l’incrocio in semifinale infatti la Pomì dovrà attendere l’esito di gara-3 tra la Liu Jo e Conegliano. L’Imoco, infatti, ha pareggiato i conti in gara-2 in casa: è servito anche in questo caso il tie break, con le venete capaci di imporsi dopo l’iniziale svantaggio (0-1) e dopo una prima rimonta (2-1). Il 3-2 finale porta Modena-Conegliano a gara-3, martedì sera alle 20.30: chi vince sfiderà la Pomì con il fattore campo a sfavore.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti