Commenta

Rugby Viadana 1970,
tutto pronto per
il rush finale

rugby-mogliano_ev

VIADANA – A tre sole curve dal termine della regular season, il Viadana scalda i motori per affrontare una diretta concorrente per l’obiettivo minimo stagionale dei play off: le Fiamme Oro. Uno sprint che dura 240 minuti, tre gare che serviranno a definire la griglia di partenza per la volata scudetto. Viadana e Fiamme Oro si incrociano per la decima volta con l’equilibrio negli scontri diretti rotto, a favore della formazione cremisi, nella gara di andata in cui i gialloneri uscirono sconfitti pesantemente concedendo i cinque punti alla squadra della polizia di Stato. Rispetto al XV iniziale sceso in campo a Rovigo, sono previsti tre cambi con Keanu Apperley che va a vestire la maglia numero 15, oltre a Jacob Whitaker e Roberto Quartaroli che tornano disponibili. Ad aumentare l’appeal del confronto c’è una classifica che vede attualmente le Fiamme Oro al quarto posto, a quattro lunghezze dai gialloneri e con San Donà (quinto) invischiato in questa corsa a tre per un solo posto disponibile.  “L’aspetto mentale è ovviamente decisivo – sottolinea coach Regan Sue -, non credo che la gara di andata potrà influenzare negativamente la nostra prestazione, sono convinto invece che come allora i nostri avversari furono bravi a sfruttare al meglio la peculiarità del loro terreno di gioco (dimensioni contenute e manto sintetico, n.d.r.), noi dovremo volgere questa situazione a nostro favore”. Nelle ultime gare il Viadana ha spesso affrontato l’avversario con un differente approccio tra primo e secondo tempo: “E’ la nostra partita più importante e dovremo scindere i due tempi come due partite differenti in modo da affrontarli entrambi al 100%. Ultimamente – commenta l’assistant coach Greg Sinclair – abbiamo disputato secondi tempi con ritmi elevati ed accuratezza nella gestualità inseguendo primi tempi non altrettanto brillanti. Precisione e ritmo dovranno essere presenti nell’arco di tutti gli ottanta minuti e quindi cercare di limare quegli errori che non ci permettono di giocare in modo veloce ed efficace. Ho visto lavorare bene i ragazzi – continua il tecnico scozzese -, c’è la consapevolezza dell’importanza della sfida e quindi non ci sono alibi, dovremo scendere in campo con l’obiettivo unico di vincere e cogliere il punto di bonus”.
RUGBY VIADANA 1970: Keanu Apperley; Buondonno, Pavan, Quartaroli, Amadasi; McKinley, Khyam Apperley; Whitaker, Andrea Denti, Barbieri; Ruzza, Pascu; Gamboa, Santamaria (cap), Cenedese. A disp.: Antonio Denti, Cavallero, Traore, Gerosa, Monfrino, Righi Riva, Manganiello, Gennari.

Alessandro Soragna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Tags,
Commenti