Commenta

Rugby Viadana,
quasi addio ai playoff
Fiamme Oro corsare

rugby-viadana_ev

Nella foto un’azione del match

VIADANA – E’ un epilogo amaro per il Rugby Viadana 1970 quello che conclude il confronto con le Fiamme Oro che, al termine della sfida, escono trionfanti dallo Zaffanella. I gialloneri impostano la partita alla ricerca della meta calciando in touche per costruire la vittoria con bonus, ma la squadra cremisi riesce a rimanere agganciata al match con i punti al piede di Benetti per poi ribaltare allo scadere le sorti della sfida e mettere un mattone importante nella corsa ai play off.  L’amaro in bocca rimane ai ragazzi allenati coach Regan Sue in quanto nella parte centrale della sfida sembravano aver messo le mani sulla posta in palio grazie a tre mete in meno di mezz’ora, che però non sono bastate per avere la meglio sulle Fiamme Oro.

RUGBY VIADANA 1970 v s FIAMME ORO: 21 – 23 (pt: 14-6)

Marcatori: p.t.: 9’ cp Benetti, 29’ cp Benetti, 32’ m. McKinley, 36’ m. Amadasi tr. McKinley; s.t.: 9’ cp Bonetti, 20’ m. Buondonno tr. McKinley, 35’ m. Bacchetti tr. Canna, 39’ meta Marinaro tr. Canna

Rugby Viadana 1970: Keanu Apperley; Buondonno, Pavan (33’ st Manganiello), Quartaroli, Amadasi (32’ st Gennari); McKinley, Khyam Apperley (33’ st Righi Riva); Whitaker, Andrea Denti (23’ st Monfrino), Barbieri; Ruzza, Pascu (16’ st Gerosa); Gamboa (16’st Cavallero) , Santamaria (cap) (33’ st Antonio Denti), Cenedese (8’ st Traore). A disp.: Antonio Denti, Cavallero, Traore, Gerosa, Monfrino, Righi Riva, Manganiello, Gennari. all. Sue

Fiamme Oro: Canna; Valcastelli, Anderson, Massaro (cap) (30’ st Sapuppo), Bacchetti; Thomsen (12’ st Barion), Benetti (29’ st Marinaro); Amenta (22’ st Duca), Marazzi, Zitelli; Sutto, F. Cazzola (22’ st A. Cazzola); Ceglie (27’ st Pettinari), Cerqua, Cocivera (19’ st Naka).  A disp.: Lombardo, Naka, Pettinari, A. Cazzola, Duca, Marinaro, Sapuppo, Barion.  all. Presutti

arb. Damasco (Napoli); g.d.l. Rizzo di Ferrara e Laurenti di Bologna; quarto uomo: Masetti di Arezzo

Cartellini: 37’ st (G) Sapuppo,
Man of the match:  Carlo Canna (FFOO)
Calciatori: McKinley 3 su 3 (6 pt), (Rugby Viadana 1970), Benetti 3 su 4 (9 pt), Canna 2 su 2 (4 pt) (Fiamme Oro);

Note: campo in ottime condizioni, giornata calda. Spettatori: 1.100 circa.  Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1, Fiamme Oro 4.

CRONACA – Al 3’ minuto l’arbitro Damasco ravvisa un’irregolarità da parte delle Fiamme Oro ed i gialloneri vanno subito in touche, costruiscono una bella iniziativa d’attacco spostando il focus da sinistra a destra ma i cremisi si organizzano in difesa. I ragazzi di coach Regan Sue premono con decisione alla ricerca della meta, ma la prima opportunità per sbloccare il punteggio capita sul piede destro del mediano di mischia delle Fiamme Oro, Nicola Benetti che da posizione defilata sulla sinistra calcia un penalty preciso al 9’ minuto; il fallo è stato sanzionato per un ingresso laterale ravvisato a Barbieri. Il primo quarto d’ora di gioco vede Viadana costantemente nella metà campo avversaria, ma non riesce a capitalizzare il possesso anche perché l’obiettivo è quello di marcare, obiettivo raggiunto in chiusura di tempo: in quattro minuti, infatti, i gialloneri vanno a segno per due volte, mostrando pazienza e buona lettura della difesa avversaria. Al 32’ McKinley trova il varco giusto e plana in area di meta per l’esplosione di gioia dello Zaffanella. La meta è trasformata dalla stessa apertura irlandese. Al 39’ Viadana costruisce al largo la superiorità numerica, il grabber di McKinley è chirurgico ed Amadasi piomba sull’ovale schiacciando i secondi cinque punti a tinte gialle e nere. Prima frazione di gioco che si conclude sul 14 a 6 per i padroni di casa.

Secondo tempo che si apre sullo stesso canovaccio del primo con i padroni di casa che provano a forzare la difesa imbastita da coach Pasquale Presutti, ma sono ancora Benetti e soci a trovare i punti al piede proprio con il mediano di mischia cremisi. L’ultimo quarto di gara è il momento più emozionante della partita ed anche il più amaro per Viadana perché al 20’ Buondonno va in meta, marcatura propiziata da una buona iniziativa di Traore che crea l’abbrivio ben sfruttato al largo fino al trequarti ala nelle vesti di finalizzatore. In questa fase Viadana sembra essere assolutamente in controllo della partita, situazione che si percepisce ancora più concretamente, nonostante la meta di Bacchetti che riduce le distanze, quando ad una manciata di minuti dal termine Sapuppo prende il cartellino giallo. Proprio in inferiorità numerica le Fiamme Oro trovano la chiave di volta e superano Viadana con la marcatura di Marinaro entrato in campo al posto di Benetti.

REGAN SUE: “Abbiamo cercato di vincere con bonus perché il calendario ci imponeva di prendere il massimo dei punti a disposizione. Sapevamo che questo intento avrebbe portato ad una percentuale di rischio elevata, ma dovevamo provarci. Credo che abbiamo forzato troppe volte l’offload anche in situazioni in cui avremmo potuto conservare il possesso ed andare avanti con pazienza. Purtroppo in alcuni momenti ci è mancata la lucidità necessaria ed invece la foga ha determinato errori che non ci hanno permesso di raggiungere il nostro scopo. Gli ultimi venti minuti? Per prima cosa Martedì analizzeremo al video la gara e poi capiremo meglio cosa è successo nell’ultimo quarto di gara, ma credo che alla base ci siano errori individuali in cui l’aspetto mentale sia stato predominante”.

Alessandro Soragna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti