Commenta

Ryla 2015 nel segno
della crescita e del
“progetto per Giorgina”

ryla-2015-ev

Nella foto, da sinistra: Marzio Somenzi, Carlo Stassano e Antonella Maccagni

CASALMAGGIORE – Un seminario rotariano dedicato alla crescita professionale e relazionale dei giovani studenti della scuola secondaria: in quattro parole Rotary Youth Leadership Award, in un acronimo Ryla. Si aprirà venerdì 24 aprile presso la Fondazione Santa Chiara di Casalmaggiore la seconda edizione del Ryla Junior, organizzato dai quattro Rotary Club dell’area Oglio Po e dai due Rotaract di riferimento. Un’iniziativa che coinvolgerà 29 alunni delle classi terze, quarte e quinte degli istituti superiori di Casalmaggiore, Viadana, Asola e aperto quest’anno alle società sportive Atletica Interflumina E’ Più Pomì, Asola Nuoto, Canottieri Eridanea e Rugby Viadana 1970. “L’obiettivo è di formare le eccellenze giovanili del nostro comprensorio”: così il presidente del Rotary Club Casalmaggiore Oglio Po Carlo Stassano, di casa in Santa Chiara. “Sarà una full immersion, che i partecipanti vivranno completamente all’interno della Fondazione, tra aula studio, foresteria e mensa”. Ad attendere gli studenti, la direttrice del plesso di Santa Chiara Antonella Maccagni, che l’anno scorso visse l’esperienza sì da direttrice, ma dell’Istituto ‘Romani’ di Casalmaggiore: “Il primo grazie va ai ragazzi che parteciperanno al Ryla in giorni di festività”.

Ad illustrare il programma, il responsabile dell’iniziativa, il dentista rotariano Marzio Somenzi: “L’inaugurazione avverrà nella chiesetta monastica del plesso di Santa Chiara, alla presenza del governatore del Distretto 2050, Fabio Zanetti“. Una volta dato il via, inizieranno i lavori di gruppo insieme a psicologi, docenti e relatori illustri. Primo tra tutti, Oreste Perri, ex sindaco di Cremona e campione olimpico della canoa. Si susseguiranno poi gli appuntamenti di formazioni sino a domenica. Interverranno: Michele Bruni e Fabio Carlino, ex rylisti ora membri del Rotaract; Paola Tagliavini e Daniel Damia; Francesco Meneghetti; Giuseppe Matera e, gran finale, l’atleta paralimpico Andrea Devicenzi. Al termine del Ryla, la consegna dei diplomi ai partecipanti, in programma domenica alle ore 17,30. Il tutto, senza costi previsti per le famiglie dei ragazzi ospiti. Tra questi, ci sarà anche Giorgina Boateng, ragazza ospite della fondazione Serini di Sabbioneta per la quale Rotary, Atletica Interflumina E’ Più Pomì e, nello specifico, Carlo Stassano, hanno ideato un progetto ad hoc. “Sta per compiere 19 anni, ha grandissime doti atletiche e non vorremmo perderla. Abbiamo quindi pensato ad un progetto per Giorgina. La ospiteremo in Santa Chiara per far sì che si possa allenare quotidianamente in Baslenga, col tecnico Gian Giacomo Contini che saprà farla crescere. Ci regalerà delle grandi soddisfazioni a livello nazionale e internazionale, statene certi”.

Simone Arrighi

RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti