Commenta

Schianto lungo
la via Giuseppina:
morto un 55enne

inci-solarolo3_ev

Nella fotogallery, l’incidente costato la vita ad un uomo

SOLAROLO RAINERIO – Incidente mortale venerdì mattina, intorno alle ore 8,55, lungo la via Giuseppina, all’altezza dello svincolo per Solarolo Rainerio. A perdere la vita un 55enne originario dello Sri Lanka e residente nell’hinterland milanese. Tre i mezzi coinvolti: un furgoncino bianco Ford, un camion Iveco bianco ed una Citroen C3 grigia.

Questa la ricostruzione fornita dalla Polstrada: da una colonna di veicoli che da Cremona procedevano verso San Giovanni in Croce, è uscito il Ford con l’intento di superare i mezzi che lo precedevano, tra questi però vi erano auto in procinto di svoltare a sinistra in via Gussola, nel centro abitato di Solarolo Rainerio, e nel tentativo di evitarne una il guidatore del furgoncino ha sbandato finendo frontalmente contro il camion Iveco che viaggiava, al contrario, in direzione Cremona. L’urto dei due mezzi pesanti ha coinvolto anche la C3, che si stava invece immettendo in uscita dal centro abitato di Solarolo sulla via Giuseppina in direzione Cremona ed è stata sbalzata fuori strada. L’impatto tra furgone e camion è stato fatale per il guidatore del Ford, deceduto sul colpo: il mezzo si è addirittura voltato su se stesso di 180 gradi. Illeso il conducente del camion. L’uomo al volante dell’auto è invece finita in ospedale in condizioni non gravi.

Sul posto sono accorsi i sanitari della Padana Soccorso, l’automedica dell’ospedale Oglio Po, i Vigili del Fuoco di Cremona con due mezzi, che hanno faticato non poco ad estrarre il corpo dall’abitacolo e la Polizia stradale di Casalmaggiore, con un vettura dei colleghi di Cremona arrivata poi a rinforzo per i rilievi di legge: la via Giuseppina è stata interdetta al traffico, con deviazioni a circa trecento metri dall’incidente verso strade minori e interne, in entrambe le direzioni. Il furgoncino guidato dalla persona deceduta è di una concessionaria di Urago d’Erba, provincia di Como, e trasportava pezzi di ricambio per veicoli.

Con l’ausilio anche di Pierangelo Stringhini, agente della polizia locale della vicina San Giovanni in Croce, il traffico come detto per almeno tre ore è stato deviato all’interno dei paesi, in attesa che i mezzi coinvolti fossero rimossi e la salma del 55enne fosse recuperata dalle Onoranze Funebri. Il nome della vittima non è stato reso noto, per consentire prima di contattare e avvisare la famiglia della stessa.

Giovanni Gardani


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti