Commenta

Don Primo Mazzolari,
altro passo verso
la beatificazione

don-mazzolari-ev

Dal sito della Diocesi di Cremona

CREMONA – Annuncio importante del vescovo Dante Lafranconi al termine dell’assemblea del clero che nella mattinata di giovedì 23 aprile si è svolta in Seminario. “Giovedì santo – ha reso noto il Vescovo – dalla Congregazione delle Cause dei Santi è arrivato il nulla osta a procedere per le cause di beatificazione di mons. Giovanni Cazzani e di don Primo Mazzolari“. Mons. Lafranconi ha poi informato che il 3 dicembre scorso è stata ufficializzato il nulla osta anche per l’iter riguardante un altro cremonese: padre Silvio Pasquali, missionario del Pime e fondatore in India delle Suore catechiste di sant’Anna, che proprio sabato 25 aprile, a Eluru, in India, sarà dichiarato ufficialmente “Servo di Dio” durante una solenne celebrazione eucaristica.

Nel febbraio 2013 la Conferenza Episcopale Lombarda aveva espresso parere favorevole per l’introduzione della causa di beatificazione di mons. Cazzani e don Mazzolari, insieme ad altri quattro lombardi. Il 2 aprile scorso, Giovedì Santo, è arrivato il nulla osta dalla Congregazione delle Cause dei Santi per i due cremonesi: don Primo Mazzolari, celebre parroco di Bozzolo, antesignano del Concilio Vaticano II, e l’arcivescovo Giovanni Cazzani, ascetico e intrepido pastore della nostra Diocesi per 38 anni, dal 1914 al 1952. Prossimi passi dell’iter diocesano saranno la scelta dei censori teologici e storici: due commissioni che analizzeranno da un lato le opere e gli scritti dal punto di vista teologico, dall’altro la vita dei due Servi di Dio dal punto di vista storico.

Postulatori delle due cause sono: per don Mazzolari don Bruno Bignami, parroco di Picenengo e presidente della Fondazione “Don Primo Mazzolari” di Bozzolo; per mons. Cazzani don Andrea Foglia, parroco di S. Abbondio in città e responsabile dell’Archivio storico diocesano. L’annuncio del Vescovo Lafranconi è stato accolto dai sacerdoti con un lungo applauso.

 

© Riproduzione riservata
Commenti