Commenta

Fontana, golena e
centro storico: Invasioni
Digitali a Casalmaggiore

invasioni-digitali-casalmaggiore_ev

Nella foto le due locandine dell’evento

CASALMAGGIORE – Dopo la tappa di Piadena di domenica scorsa, la seconda invasione digitale sarà sabato 2 Maggio e si “invaderà” l’intera cittadina di Casalmaggiore. Il progetto ideato da Chiara Regazzini e Giangiacomo Maroli, entrambi laureati in Economia del Turismo e in Beni Artistici, stavolta viene realizzato dai due giovani casalaschi in collaborazione con il comune di Casalmaggiore e del suo assessore alla cultura Pamela Carena, della Pro Loco maggiorina, oltre alla media partnership di Instagramers Cremona. Tutto il tour ideato e da “invadere” è totalmente gratuito e il primo ritrovo sarà presso il sagrato del Santuario della Fontana alle ore 10.30 in Viale del Santuario, 2.

In questa prima tappa, il Superiore della Fontana Padre Andrea Cassinelli illustrerà ai partecipanti le peculiarità storico-artistiche e l’importanza spirituale di uno dei luoghi più belli e significativi della cittadina. Qui si conserva, oltre alla tomba del Parmigianino, anche la prima raffigurazione di Santa Giovanna d’Arco e la famosa Madonna del Latte da dove scaturisce la miracolosa fonte d’acqua.

Dopo la visita, si prenderanno i propri mezzi e si raggiungerà la zona golenale percorrendo l’argine maestro, fotografando uno dei posti più interessanti della zona a livello artistico: la suggestiva chiesa di Santa Maria dell’Argine. Lasciate le automobili presso il Lido Po, è proprio qui che ci si potrà fermare per la pausa pranzo. La pausa pranzo è prevista, per chi vorrò, presso “I Piaceri del Palato” in via Azzio Porzio, 16, dove con 15 euro si potrà degustare un piatto di tortelli d’erbetta, un piatto di grigliata mista, contorno, un quarto di vino e mezzo litro di acqua; e il ristorante presso la “Polisportiva Amici del Po” in via Alzaia, dove sempre con 15 euro si potrà degustare un primo a scelta, un secondo a scelta, contorno, acqua e vino. Per prenotare, contattare il numero 348.8954214 (Giangiacomo) o scrivete una mail a invasionidigitalicr@gmail.com.

Ristorati dal pranzo, si ripartirà a piedi alla volta del centro, attraversando l’Isola Bella per raggiungere il Duomo di Santo Stefano. Proprio in questo luogo, per le 14.30 ci sarà il secondo ritrovo, pensato dagli ideatori dell’invasione per chiunque non potrà essere presente dal Santuario. Qua sarà presente la guida per tutto il pomeriggio, vale a dire il dott. Marco Orlandi.

Dopo aver invaso il Duomo, si proseguirà con l’invasione della chiesa di Santa Chiara, nella quale vi sono importanti dipinti del Ghislina. Si tornerà in seguito nel centro nevralgico della cittadina, vale a dire Piazza Garibaldi meglio conosciuta come il Listone, da dove poi solo per gli invaders si accederà a vedere nel Palazzo Comunale il famoso dipinto neoclassico del Diotti “Il giuramento di Pontida”.

Passeggiando in Via Cairoli, si potranno osservare gli esterni di alcuni dei palazzi più importanti maggiorini. Tutto questo per raggiungere il Settecentesco Teatro Comunale, ideato e costruito da Andrea Mones con la supervisione del Piermarini. L’invasione si concluderà invadendo la poco conosciuta chiesa dell’Ospedale Vecchio, la quale custodisce interessanti elementi e dipinti barocchi. Da qui si tornerà verso il Lido Po per recuperare i propri mezzi, passeggiando sull’argine Maestro e “gustarsi” la magica bellezza del fiume Po. Per permettere agli organizzatori una miglior riuscita dell’iniziativa in programma si consiglia di prenotare la propria partecipazione, iscrivendosi ai rispettivi eventi sulla piattaforma Eventbrite al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-invasionidigitali-a-casalmaggiore-16532478087.

Infine, per raggiungere la giusta diffusione e visibilità si inviteranno i partecipanti a condividere pubblicamente sui social network le proprie fotografie, i video e i propri pensieri, utilizzando gli hashtag per tutta la giornata #invasionidigitali #invasionidigitalicr e #idcasalmaggiore.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti