Commenta

Devicenzi in Sicilia
per diffondere
i valori dello sport

devicenzi-prof_ev

Nella foto, Andrea Devicenzi con giovani studenti

MARTIGNANA DI PO – Trasmettere 22 valori ai ragazzi attraverso esempi positivi legati al mondo dello sport: questo l’obiettivo di Progetto 22 che vede l’atleta paralimpico Andrea Devicenzi in prima linea, impegnato settimana prossima in Sicilia per diffondere il proprio esempio di vita. “Dal 13 al 17 maggio sarò in trasferta”: anticipa il campione martignanese. “Giovedì 14 sarò presso l’Università di Catania in occasione della manifestazione ‘Unisportiviamo’, che prevede un evento dedicato alla celebrazione dello sport e dei suoi valori, con protagonisti gli studenti e i docenti universitari, lo sport e coloro che lo praticano a livello agonistico e amatoriale, insieme ai semplici appassionati”. Promuovere lʼintegrazione, avviare uno scambio di conoscenze e di esperienze, creare reti di comunicazione, stimolare un senso di appartenenza verso lʼUniversità attraverso la conoscenza delle sue strutture e dei suoi servizi: questi i traguardi prefissati dagli organizzatori della manifestazione. Intensa la giornata: “Lʼesperienza sportiva – spiega Devicenzi – prevede alcune figure fondamentali che svolgono un ruolo imprescindibile. Lʼobiettivo della giornata è di presentarle, proponendo dei modelli importanti che, attraverso le loro storie, possano declinare cinque aspetti della pratica sportiva: educare allo sport (allenatore), preparare allo sport (preparatore fisico), praticare lo sport (atleta), regolare lo sport (arbitro), raccontare lo sport (cronista)”.

Venerdì 15 l’atleta casalasco sarà invece a Modica, dalle ore 17, per un incontro organizzato dall’Avis alla scuola per assistenti sociali: “L’evento si intitola ‘Sport, Disabilità e Giovani’. Lo stesso giorno, dalle ore 20,30, incontrerò la squadra A.S.D. Tennis Tavolo di Modica con cui, come Mental Coach, ottimizzeremo il gesto atletico in gara, cercheremo di migliorare la concentrazione, sottolineeremo l’importanza del Team e tanti altri aspetti generici di ogni squadra ed anche nello specifico di questo sport”. Sabato 16, altra tappa siciliana: “In mattinata sarò ospite di alcuni Istituti superiori in cui porterò l’esperienza del 1° Giro d’Italia Formativo, fiducioso di poter costruire solide basi per inserire le cinque città principali della Sicilia nel 2° Giro Formativo che partirà ad ottobre. Nel pomeriggio, incontro aperto al pubblico presso l’hotel San Biagio di Acireale, dove parleremo dell’importanza degli obiettivi, della forza di volontà, di ciò che pensiamo e tanto altro ancora”. Domenica 17, di rientro dalla Sicilia, Devicenzi sarà relatore presso l’Atletica Interflumina E’ Più Pomì di Casalmaggiore: “Alle ore 14 sarò ospite al 1° Raduno di Endurance Runner, portando agli atleti l’esperienza della Parigi/Brest/Parigi, in cui pedalai per circa 72 ore consecutive, spiegando a loro strategie, convinzioni, preparazione per le lunghe distanze”.

Non è tutto: sarà un maggio intensissimo per Devicenzi che oltre alla parentesi in Sicilia, “assieme all’ingegnere Paolo Alonge, amico e collega Mental Coach, organizziamo per fine mese un corso della durata di un week end, in cui daremo la possibilità alla cittadinanza di Cremona di acquisire strumenti e strategie per migliorare in modo straordinario il linguaggio utilizzato, con sé stessi e con gli altri, con conseguenti risultati in ambito relazionale, professionale e sociale. Questo è ciò che abbiamo imparato negli ultimi due anni e che ora vogliamo trasferire alle persone che ne riconoscano l’importanza e che vogliano migliorarsi”.

S. Arr.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti