Un commento

Comizio di Anzola
in piazza: “Lontano
dai partiti, no accordi”

comizio-anzola-ev

Nella foto, il comizio di Dario Anzola

VIADANA – C’è chi invita ministri e assessori per darsi “lustro”. Altri che rispolverano l’usanza dei comizi di vecchio stampo. Questo il sistema escogitato domenica scorsa da Dario Anzola per parlare ai cittadini. Solo contro tutti a proporre le sue idee in piazza Manzoni in un giorno festivo dove il desiderio di una gita al lago poteva cancellare la voglia di ascoltare politica. In piedi sotto il palazzo municipale, Anzola ha diffuso messaggi e buone intenzioni verso quella parte di cittadinanza che è rimasta ad ascoltare sino al termine del comizio. Un discorso chiaro e franco, che ha puntato il dito contro la litigiosità dei partiti responsabili di aver distrutto il paese, formulando l’invito a smetterla con una campagna elettorale impostata come fosse una corrida, lasciando da parte le accuse a favore delle proposte. “Io e la mia squadra ci siamo allontanati dai partiti mettendoci la faccia senza lo scudo dei simboli. Le famiglie hanno il problema del lavoro e dovrebbero preoccuparsi della litigiosità dei partiti? Questo non è tollerabile!”: ha tuonato l’ex vicesindaco in uno dei passaggi più decisi. Dopodichè ha suggerito il bisogno di riaprire il Comune, incentivando il recupero di edifici dismessi, per far ripartire l’edilizia, cambiando il piano regolatore e cessando di far pagare chi ha terreni edificabili che non userà mai. Sulla questione della sicurezza sottolineata la necessità di adottare nuove tecnologie di sorveglianza prendendo di mira su questo argomento il candidato della Lega Giovanni Cavatorta, chiedendosi: “Dov’era quando doveva venire con me in Prefettura a dire no ai clandestini a Viadana?”. Un passaggio che ha sollevato numerosi applausi tra i presenti, in numero crescente nel corso del comizio. “Votate chi conosce il territorio e non chi abita qui da 15 giorni e vuole fare il sindaco. Noi non faremo accordi con nessuno al ballottaggio. Lontano dai partiti siamo e così resteremo. Siamo tanti, giovani, con voglia di fare e daremo a Viadana la giusta rivincita”.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • andrea

    .