Commenta

Salvini tira la volata
a Cavatorta: folla
in piazza Manzoni

salvini-ev

Nella foto, Salvini a Viadana

VIADANA – L’eloquio prorompente di Matteo Salvini ha coinvolto anche due anziane signore affacciate alla finestra di piazza Manzoni a Viadana, strappando anche il loro applauso assieme a quello della gente assiepata davanti al bar Centrale. “Ecco altri due voti per noi” ha sottolineato suscitando gli applausi e i sorrisi di una folla straripante a stento trattenuta dalle forze dell’ordine, carabinieri e digos. Agenti che alla fine hanno dovuto allentare i cordoni quando lo stesso Salvini ha ceduto alla richiesta di centinaia di “selfie” da parte di giovani, uomini e donne attratte dalla notorietà del leader leghista. Collaudati e dall’effetto garantito gli argomenti scelti per il seguitissimo comizio di Viadana. “Può un Paese normale accettare di avere in Italia 4milioni di disoccupati e contemporaneamente mantenere 400 mila immigrati a cui offrire albergo con prima colazione, pranzo e cena?”: ha gridato nel microfono attizzando la piazza da dove arrivavano grida invocanti “ruspe, ruspe, catepillar!”. Salvini prima di iniziare l’intervento aveva risposto ad un giornalista di “Le iene operaie” dicendo di non criticare tutti gli immigrati in assoluto ma solo i clandestini e i finti profughi che poi delinquono. Forte l’invito a recarsi a votare a Viadana sollecitando i pigri e gli scettici. Molti che hanno avuto il nonno partigiano non accettano di votare per noi ma se loro potessero vedere come hanno ridotto l’Italia sicuramente l’orientamento sarebbe differente”. Salvini ha poi attaccato Renzi che si permette di continuare a prendere in giro gli Italiani per la questione dei soldi rubati ai pensionati. “Votate per la Lega votate per Cavatorta e anche Viadana assieme al resto dell’Italia contribuirà a cambiare il Paese e l’Europa e a mandare a casa questo Governo”. Prima di congedarsi Salvini si è intrattenuto all’interno del bar Centrale dove gli stretti amici della Lega gli hanno voluto offrire lo storico aperitivo della casa. Tra loro l’ex sindaco Sergio Parazzi, l’attuale primo cittadino di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni, oltre naturalmente all’assessore regionale Giovanni Fava.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti