Commenta

Pizzarotti spinge
l’M5S di Viadana:
“Sarete nuova Parma”

m5s-pizzarotti_ev

Nella foto Teveri con Pizzarotti mercoledì a Viadana

VIADANA – Non sono dovuto andare a pescarlo lontano il loro ospite, i ragazzi del Movimento 5 Stelle di Viadana. Mercoledì, pochi minuti dopo le 21, è apparso sotto il gazebo elettorale, il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, figura emblematica del movimento grazie al trionfale ingresso nella città emiliana dove tre anni fa è riuscito a scalzare una Giunta di centrodestra. Un successo che adesso sta conoscendo una certa flessione, un po’ per ragioni fisiologiche, ma sopratutto per una popolazione che gli si sta rivoltando contro per via di certe problematiche come ad esempio l’inceneritore, la pedonalizzazione del centro, la questione degli asili e la stessa raccolta differenziata non da tutti compresa ed accettata.

Sarebbe stato interessante sentire dal primo cittadino parmense quali consigli poter dare agli amici viadanesi onde evitare appunto il rischio di un simile calo di adesione, nel tempo, da parte della collettività. Mentre Pizzarotti si scaldava la gola con un caffè nel bar di fronte, il candidato sindaco di Viadana Alessandro Teveri faceva un excursus sulle idee e i programmi della lista  presentando in anteprima tutta la Giunta e garantendo in tal modo la celerità con cui potranno eventualmente affrontare le questioni primarie del Comune  il giorno dopo la conquista del Palazzo.

Curiosamente il banchetto con i simboli e le bandiere dei “5 Stelle” era stato piazzato proprio davanti l’ingresso del Municipio (le cui finestre mercoledì sera erano insolitamente illuminate) quasi a voler sottolineare ancora di più la vicinanza con gli uffici dei quali prendere possesso in caso di vittoria. All’esperto e collaudato Pizzarotti sono stati posti diversi quesiti: dalla opportunità di indire consigli comunali aperti, alla percezione e controllo del fenomeno mafioso, sino alla richiesta di comprendere la fattibilità di certi progetti. “Dalla formulazione delle idee alla loro attuazione ci sono mille difficoltà anche a causa della normative e dei problemi burocratici” ha spiegato il sindaco di Parma che ha elogiato i giovani di Viadana per le idee, il programma e la maniera espositiva. Gratificazioni precedute da medesime espressioni di Teveri, il quale ha ammesso che l’ispirazione da parte di tutti quanti si collegava proprio a quello che Parma aveva fatto, aggiungendo il desiderio di instaurare con la città ducale una fattiva collaborazione anche in campo turistico e culturale.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti