Commenta

Ondata Lega Nord
Fava: “Il rinnovamento
non si fermerà qui”

fava-cavatorta-bongiovanni_ev

Nella foto Fava brinda e Bongiovanni si congratula con Cavatorta

VIADANA – Prima ancora di Giovanni Cavatorta è stato Gianni Fava ad apparire in pubblico nei pressi del Municipio di Viadana, domenica sera. Ed è stato subito un assalto da parte di amici e sostenitori. Conteso da tv e giornali quasi fosse lui il sindaco eletto. D’altra parte il carisma dell’assessore regionale è talmente forte qui nel suo territorio, che non potrebbe essere altrimenti.

E Fava non si è fatto pregare alla richiesta di commentare la vittoria del suo pupillo. Come un fiume in piena e nel suo tipico eloquio ha scaricato la soddisfazione per un’affermazione del suo partito che aveva stracciato l’avversario con una percentuale stratosferica, forse nemmeno immaginata alla vigilia. “Dopo quindici anni è finita l’epoca di Pavesi! Abbiamo compiuto e ultimato la nostra missione. Persino la rossa Cizzolo ha creduto in noi sapendo che era giunto il momento per attivare un modello politico nuovo. Era sentita da tutti la necessità di rimediare allo sfacelo che il Pd ha compiuto a Viadana. Tra poco anche Bozzolo (in attesa della sentenza definitiva del Tribunale sul caso Torchio, ndr) e Marcaria (col decesso di Orlandini, ndr) subiranno la stessa ondata di rinnovamento perché tutto il territorio e l’Oglio Po sono in controtendenza e lo chiedono”.

Soddisfatto anche Filippo Bongiovanni che da Casalmaggiore nel cuore della notte aveva raggiunto Viadana per abbracciare l’amico e ora collega Cavatorta. Eletto sindaco della Lega proprio un anno fa, rivive la stessa gioia trasmettendone ora le vibrazioni al nuovo primo cittadino viadanese. “Con Viadana si potranno creare sinergie molto importanti. Prima non c’era quasi nessun dialogo tra le due amministrazioni, adesso invece potremo fare molte cose assieme”. Alla domanda se tra i progetti possa esserci anche un Palasport a metà strada tra i due comuni al posto di quello crollato, Bongiovanni si fa più cauto. “Per quello vedremo. Aspettiamo: occorrerà prima dare un’occhiata ai bilanci e poi decideremo.”

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti