Commenta

Scudetto rosa shocking,
folla alla presentazione
del libro sulla Pomì

pomi-evid

Nella fotogallery alcuni scatti della presentazione

CASALMAGGIORE – E’ sembrato di tornare a quel 16 Maggio, alla serata della conquista dello scudetto della Pomì Casalmaggiore, alla notte di festa in Piazza Duomo a Cremona domenica alle 18,30 presso la sala dell’Avis di Casalmaggiore. L’occasione, la presentazione del libro ‘Uno scudetto rosa shocking’, celebrativo dell’impresa rosa dell’ultima stagione. Un’opera nata quasi come scommessa lanciata da chi l’ha proposta alla società VBC, il giornalista Giovanni Gardani, quando ancora la Pomì era in corsa per la vittoria della scudetto e la febbre per questo sogno, poi diventato realtà, stava contagiando tutta la provincia. Anche perchè la presentazione del libro ha permesso ai circa 400 presenti di riabbracciare alcuni dei protagonisti dell’impresa rosa arrivati a sorpresa a Casalmaggiore. Davide Mazzanti, Serena Ortolani, Marika Bianchini ed Alessia Gennari hanno reso il tardo pomeriggio domenicale di quanti hanno voluto presenziare, indimenticabile.

Si inizia alle 18,30, puntuali, con un video nel quale le giocatrici della Pomì, intervistate in tempi non sospetti, spiegano il loro modo di intendere la pallavolo e il loro amore per questo sport, si prosegue con il benvenuto di Alberto Brandi direttore della testata sportiva Mediaset che confessa Una passione sbocciata da subito per la Pomì, per la sua simpatia, la sua semplicità e il suo saper scrivere una favola sportiva  alla quale è stato impossibile non avvicinarsi (caratteristiche apprezzate nel primo amore del volley, Villa Cortese) e il pensiero di Giovanni Gardani, curatore del libro che rivendica la qualità e l’unicità di un’opera realizzata a tempo di record da un gruppo di giornalisti, fotografi e grafici che hanno voluto aderire alla sua pazza idea di mettere nero su bianco l’impresa della formazione di volley, la Pomì per l’appunto, di un paese di quindicimila abitanti capace di cucirsi sul petto lo scudetto al secondo anno di partecipazione in A1.

Quindi in sequenza gli interventi di alcuni degli autori del libro, l’addetto stampa della società Mauro Vigna, i giornalisti Benedetta Montagnoli della Gazzetta di Mantova e Sergio Martini della Voce di Mantova, Matteo Ferrari della Provincia di Cremona. Tra un intervento e l’altro ecco le sorprese con l’ingresso in sala dapprima del condottiero di questa impresa rosa, mister Davide Mazzanti, che a fatica ha rotto l’emozione per l’accoglienza (quasi due minuti di applauso per lui) prima di poter salutare e raccontare aneddoti e momenti importanti della stagione dello scudetto. A ruota l’hanno seguito la moglie Serena Ortolani, che ha spiegato il significato di uno scudetto ottenuto da ousider, Alessia Gennari, autentico pilastro della squadra campione d’Italia capace di coronare in questa stagione la propria rinascita sportiva dopo i momenti bui e di paura che sembravano pregiudicarne la carriera, e Marika Bianchini, la bombardiera e l’artista, tanto potente in campo quanto delicata ed impeccabile nel manifestare la sua passione di disegnatrice. Tanti personaggi, ancora una volta incredibili nei loro interventi nel rivelare le grandi doti umane che anche nella trionfale stagione rosa avevano saputo esternare, visi ed amici che non rivedremo più in maglia rosa ma che per come hanno saputo vivere questa parentesi della loro carriera sportiva rimarranno per sempre nel cuore dei tifosi locali speranzosi di poterne incrociare nuovamente in futuro (mai dire mai), non solo da avversari, le strade.

In chiusura di incontro l’intervento del Sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni che ha ribattezzato Casalmaggiore, dopo città del Bijoux e del canottaggio, città del volley, un appellativo certificato dall’esposizione sul palazzo municipale in Piazza Garibaldi del maxi poster celebrativo dello scudetto, e del Presidente della VBC Massimo Boselli Botturi che ha ringraziato i giornalisti, anche quelli che non hanno presenziato per motivi personali, per aver contribuito alla stesura del libro, in primis Giovanni Gardani che lo ha convinto ad accettare questa scommessa e che prima dei saluti ai presenti ha comunicato la messa in vendita del libro, al prezzo di 12 euro, nelle edicole di Viadana, Casalmaggiore e Cremona anticipando una seconda presentazione dell’opera a Cremona presumibilmente giovedì 25 o venerdì 26. Il rinfresco finale ha chiuso un pomeriggio memorabile, l’ennesima occasione per festeggiare un traguardo sportivo la cui eco non si è ancora spenta.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti