Commenta

Il sogno di Manuela,
divenire Pro in sella
a Lux Diamond boy

amadini-equitazione_ev

Nella foto Amadini in sella a Lux Diamond boy

SABBIONETA – Tra gli sport impropriamente considerati “minori” c’è pure l’ippica, che pure ha dato notorietà nel mondo a diversi campioni italiani. Nel territorio casalasco viadanese esiste una giovanissima e validissima rappresentante di questa disciplina. Manuela Amadini, oggi 17enne, residente a Sabbioneta con la famiglia (5°anno geometra a Casalmaggiore), ha già avuto modo di apparire sulle cronache dei giornali per uno straordinario campionato italiano vinto lo scorso anno nella categoria juniores.

Quest’anno la giovanissima amazzone ha intenzione di ripetere l’impresa, cominciando da quelli Regionali che domenica scorsa ha dominato in maniera sorprendente sbaragliando gli avversari dopo un inizio in salita. La gara si è svolta a Cervia trattandosi di un Campionato emiliano-romagnolo ed essendo lei iscritta al circolo Ippico di Boretto. Cosa spinga la giovane ad amare così l’equitazione, preferendo questo sport ai più classici pallavolo o simili, lo si capisce guardandola negli occhi. Specialmente quando parla del suo “Lux Diamond boy”, il cavallo con cui ha formato un legame indissolubile e sopratutto vincente.

Nonostante una brutta caduta avvenuta all’età di 11 anni che le ha lasciato una lunga e indelebile cicatrice sulla schiena. “Un profondo graffio con lo zoccolo del mio cavallo che comunque era riuscito a non schiacciarmi mentre ero a terra” ricorda Manuela con un senso di gratitudine verso l’animale che ormai forma con lei una coppia perfetta. L’unico problema adesso è l’intenzione di passare nella categoria dei professionisti, conciliando questa aspirazione con gli impegni scolastici. Cercando di convincere il padre Francesco il cui sguardo, tra orgoglio e perplessità, equivale ad uno degli ostacoli più alti che Manuela in gara finora sia riuscita sempre a superare.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti