Commenta

Maltempo, si
aggiorna la conta
dei danni

danni4-ev

Nella fotogalley, i danni provocati dal maltempo a Squarzanella

VIADANA – Pochi ma intensissimi minuti di pioggia e vento con raffiche impressionanti che hanno attraversato ancora il viadanese. Dopo la tromba d’aria che aveva scoperchiato sabato scorso un capannone a Spineda, al confine con Commessaggio e Cividale, il maltempo è tornato ad essere protagonista sul territorio con un temporale durato pochi minuti ma con danni a culture e strutture. Erano circa le 18 di martedì quando un residente di Squarzanella, Luca Ghidorzi, si è accorto che il cielo era diventato improvvisamente buio: “Ho notato in lontananza un cono nero e temendo che si trattasse di un fenomeno metrologico preoccupante ho deciso di filmarlo col telefonino postandolo poi su You Reporter”. Un video poi trasmesso da diversi canali televisivi nella giornata di mercoledì. Il cono per fortuna si è dissolto ma il vento ha preso il sopravvento piegando alberi e stracciando letteralmente le coperture di cellophane dei campi di meloni (alcuni ultimati proprio nei giorni precedenti). Nel cielo di Squarzanella si sono viste volare lunghe strisce di plastica alcune delle quali hanno distrutto l’antenna di Ghidorzi  arrotolandosi ai cavi dell’alta tensione e sollevando tegole dal tetto. Una tromba d’aria che ha provocato molti danni, anche se in effetti poteva andare peggio.

Rosario Pisani


© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti