Commenta

Controlli stradali,
il dispositivo Targa
continua a colpire

sequestro-auto-ev

Nella foto, il sequestro di martedì

CASALMAGGIORE – Proseguono da diverse settimane i controlli da parte della Polizia locale effettuati con lo strumento elettronico Targa, da poco acquistato dall’amministrazione comunale. Un vero e proprio filtro attraverso il quale i vigili riescono ad intercettare i veicoli privi di assicurazione o con mancata revisione. In attesa dei dati ufficiali che il comandante della Polizia Silvio Biffi ed il sindaco Filippo Bongiovanni si ripromettono di fornire tra un po’ di tempo, va segnalato ciò che transitando per via Repubblica, il luogo dei maggiori controlli, quasi ogni giorno capita di vedere. L’ultimo episodio martedi pomeriggio verso le 18 allorchè una Mercedes Classe A è stata fermata e fatta sequestrare attraverso il carro attrezzi dell’Aci.

La scena è avvenuta all’altezza dell’ex distributore Ip a Vicobellignano sull’incrocio per Agoiolo. La vettura, segnalata dal tablet in mano ai vigili priva di assicurazione è stata fermata e appunto posta sotto sequestro dagli agenti. Tale tipo di controlli è molto apprezzato dalla popolazione perchè viene a tutelare la sicurzza di tutti quelli che viaggiano ad evitare di circolare assieme a chi invece tarsgerdisce alle regole del codice della strada utilizzando veicoli privi di copertura assicurativa o di mancata revisione.

Va detto che in certi casi lo strumento in mano ai Vigili ha segnalato mezzi che poi una volta fermati hanno dimostrato di essere in perfetta regola. Inconvenienti di un meccanismo elettronico non sempre in sintonia con i registri della Motorizzazione. Con qualche momento di insofferenza da parte degli automobilisti fermati senza motivo, in qualche caso anche in più di un’occasione.

Rosario Pisani
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti