Commenta

Rete Sociale scuola:
Sara Valentini ricorda
“istruzioni per l’uso”

valentini_ev

Nella foto l’assessore Sara Valentini

CASALMAGGIORE – Una conferenza stampa per ricordare a tutti gli interessati che la possibilità di accedere al contributo “Sostegno allo studio” nell’ambito del Progetto La Rete Sociale per l’anno 2015 scade a fine luglio, per la precisione entro il 31 luglio prossimo alle ore 12.30. L’assessore alla Scuola e alle Pari Opportunità Sara Valentini, con l’ausilio di Franca Filippazzi, ha scelto di rimarcare, sabato mattina in comune a Casalmaggiore, questo dettaglio “perché contrariamente agli anni scorsi abbiamo procrastinato la scadenza, anche per venire incontro alle famiglie che entro lunedì dovranno consegnare il modello Unico per il reddito”.

Proprio il calcolo del reddito, infatti, è discriminante decisiva per stabilire chi potrà accedere al contributo. Destinatari di quest’ultimo sono gli studenti italiani e stranieri residenti nel Comune di Casalmaggiore che hanno frequentato il terzo anno della scuola secondaria di I grado (scuola media), la scuola secondaria di II grado (scuola superiore) nonché gli Istituti Universitari ed assimilati con Indicatore di Situazione Economica Equivalente (nuovo I.S.E.E.) non superiore a 20mila euro, la stessa soglia degli scorsi anni. Ma a fare la differenza nel contributo concesso sarà anche il rendimento scolastico dell’alunno. “Abbiamo voluto aggiungere il terzo anno della scuola media – ha spiegato Valentini – in via sperimentale. E’ una novità rispetto al passato che vogliamo cristallizzare e dunque confermare anche nel prossimo futuro e nei prossimi anni di vita de La Rete”.

E’ ammesso un solo sostegno per ogni nucleo familiare. I contributi verranno destinati per sostenere le seguenti prestazioni: canoni residenziali per studenti fuori sede, spese di trasporto, rette di frequenza, spese per acquisto di testi scolastici. Le domande andranno presentate al Centro Servizi al Cittadino, unitamente a copia dei giustificativi delle spese sostenute (scontrini, ricevute, attestazioni di pagamento, etc). “Il consiglio è di presentare la documentazione completa di tutte le sue parti – ha ricordato Valentini – per evitare di dover sostenere code o attese”. Si ricorda che il CSC di Casalmaggiore, in piazza Garibaldi è aperto da lunedì a sabato dalle 8.30 alle 12.45 e il giovedì dalle 7.15 alle 18.45.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti