Commenta

Il Consorzio Casalasco
del Pomodoro si
amplia nel piacentino

consorzio_ev

Nella foto, la sede del Consorzio Casalasco del Pomodoro

RIVAROLO DEL RE/PIACENZA – Il Consorzio Casalasco del Pomodoro potrebbe ampliarsi ulteriormente: a confermarlo è l’albo delle imprese della Camera di Commercio di Piacenza, che riporta pubblicato il progetto di fusione per incorporazione della Arp, Agricoltori Riuniti Piacentini, alla realtà produttiva con sede a Rivarolo del Re. Un passaggio epocale per la cooperativa emiliana nata nel 1958 dal sudore e dai sacrifici di un gruppo di coltivatori piacentini e che oggi trasforma qualcosa come due milioni di quintali di pomodoro. Per divenire effettiva, la fusione dovrà essere approvata dall’assemblea dei soci prevista per il prossimo mese di agosto. Dovesse andare in porto, Arp sarà a tutti gli effetti parte del Consorzio Casalasco del Pomodoro.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti