Commenta

Via la catenina dono
della moglie defunta:
derubato anziano

via-romani_ev

Nella foto GoogleMaps la zona del furto

CASALMAGGIORE – Si è accorto di avere subito il furto soltanto il giorno dopo, quando ormai era troppo tardi per intercettare la ladra, non però, quantomeno, per lanciare l’allarme ed esortare altri cittadini a fare attenzione. Vittima del raggiro un anziano di Casalmaggiore per un fattaccio capitato mercoledì nel pomeriggio in via Romani, all’incirca all’altezza della chiesetta di San Sebastiano.

L’uomo stava passeggiando a piedi quando è stato avvicinato da una ragazza che ha chiesto una informazione: “Sto cercando lavoro, sono disoccupata, non sa dirmi se c’è qualche ditta che assume?”. Spiazzato da una richiesta tanto insolita, l’uomo ha consigliato alla giovane di recarsi presso una delle agenzie preposte, sostenendo in tutta onestà di non avere conoscenze dirette. E pensare che, stupito dalla richiesta tanto insolita, l’anziano casalese ha subito controllato di avere con s’è il portafoglio, chiuso e tenuto al sicuro dal bottone ben sigillato della tasca dei pantaloni. Una sorta di segnale premonitore, come se l’anziano si aspettasse una brutta sorpresa. Tuttavia il portafoglio era al suo posto e quindi non c’era motivo per sospettare.

Se non che, il giorno dopo, ossia giovedì mattina, l’uomo s’è accorto che mancava qualcosa: nella fattispecie una catenina d’oro con una piccola Madonnina, sempre d’oro, che portava al collo. Solo allora all’anziano è sovvenuto un particolare: la giovane, infatti, nel porgere la sua richiesta, l’aveva velocemente toccato al petto con fare davvero furtivo e senza che lo stesso si accorgesse di nulla. Una mossa astuta e rapidissima che solo in un secondo momento il casalese ha potuto collegare al furto. A rendere ancora più odioso l’ammanco, il fatto che quella catenina fosse un dono di vecchia data della moglie defunta dell’uomo.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti