Commenta

Pobic pronta
a ripartire:
destinazione Nigeria

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

BOZZOLO – Partenza lunedì 27 luglio, destinazione ancora la Nigeria. I volontari di Pobic si preparano a una nuova missione umanitaria, che li porterà per due settimane ancora nel cuore dell’Africa, nella zona di Okolobiri, Yenagoa, nello stato della Bayelsa, nel delta del Niger. Una delegazione di medici, infermieri, giornalisti e volontari della ong, a cui quest’anno si affiancherà anche un medico che lavora nel cremonese, viadanese e piacentino, lo specialista in oftalmologia Antonio Santelia. Oltre ai progetti Cuore Aperto ed Emergency Transport, che da anni ormai contraddistinguono l’intervento dell’associazione e si svolgono in collaborazione con ospedali e medici locali, i sanitari della delegazione avvieranno per la prima volta dei corsi di formazione del personale di pronto soccorso e getteranno le basi per un nuovo ambito di intervento: la cura della cataratta, con la possibilità di assistere a ben 20 interventi che verranno eseguiti proprio dal dottor Santelia.

I medici locali potranno apprendere una tecnica per  loro inedita  e potranno metterla in pratica grazie al materiale sanitario arrivato Nigeria in giugno, all’interno di tre container spediti da Pobic e contenenti tra l’altro anche un’autoambulanza vestiti, giocattoli e uno scuolabus. Ma il viaggio di quest’anno ha anche un altro obiettivo. Sottoscrivere accordi con il Ministero della Salute che consentano di svolgere gli interventi cardiochirurgichi sul posto, spostando non i bambini malati ma direttamente le equipe di cardiochirurgia e di rianimazione in Nigeria, riservando il trasporto in Italia solo ai pazienti più gravi. Ambizione questa che è già valsa a Pobic il sostegno e il patrocinio del comune di Brescia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

© Riproduzione riservata
Tags,
Commenti