Commenta

Arriva Barbie e
il Po riscopre il suo
lato turistico e culturale

crociera-po-cremona-bongiovanni_ev

Nella foto un momento dell’inaugurazione di Barbie alla presenza del sindaco casalese Bongiovanni

CREMONA/CASALMAGGIORE – E’ stata presentata nel tardo pomeriggio di martedì una iniziativa culturale di carattere provinciale, che mira a rilanciare il fiume Po proprio come strumento di promozione turistica. Il Progetto The Sweet Slow River – Viaggio nella valle del Po – nell’ambito del Bando Expo di Regione Lombardia è stato illustrato al Pontile della Dogana, presso il Porto Canale di Cremona. Dopo l’inizio della rappresentazioni teatrali, il progetto è pronto ad entrare nel vivo con le navigazioni lungo il fiume Po. Protagonisti sono i comuni di Cremona (capofila), Gerre de’ Caprioli, Stagno Lombardo, San Daniele Po, e Casalmaggiore, coinvolgendo anche il comune di Pieve d’Olmi e i comuni emiliani di Zibello e Polesine Parmense nella gestione delle iniziative di animazione del territorio e della navigazione fluviale oltre che l’Amministrazione provinciale di Cremona e l’Associazione delle Canottieri.

Alla crociera inaugurale hanno partecipato i rappresentanti dei vari soggetti promotori e attuatori del progetto, Comune di Cremona, Comune di Gerre dè Caprioli, Comune di Stagno Lombardo, Comune di Pieve d’Olmi, Comune di San Daniele Po, Comune di Casalmaggiore, Provincia di Cremona, Associazione delle Canottieri, Camera di Commercio di Cremona, Regione Lombardia, Agenzie Viaggio, Comune di Piacenza e Amministrazione Provinciale di Lodi. Filippo Bongiovanni era regolarmente presente alla presentazione nell’ambito del progetto “Expo 2015: l’incanto del territorio cremonese” candidato dalla Cciaa di Cremona con il contributo dell’Ats e di altri Enti e Associazioni cremonesi sul bando regionale Expo. Il primo cittadino di Casalmaggiore ha evidenziato “la volontà di rilanciare il nostro fiume Po anche dal punto di vista turistico, con un impianto e una programmazione condivisa da vari comuni rivieraschi da Cremona in giù e dalle stesse canottieri, mettendo così insieme le forze. Il grazie va anche e soprattutto a Paolo Antonini, presidente dell’Associazione Canottieri di Cremona”. Un altro casalese protagonista dunque, presidente anche degli Amici del Po: lo stesso Antonini spiega che “l’imbarcazione, denominata Barbie, è stata costruita ex-novo e ora sarà a disposizione, mediante una calendarizzazione precisa, di cittadini che vivono sul Po ma spesso non lo hanno mai davvero vissuto. Proprio a Casalmaggiore dobbiamo ammettere che il Po, in percentuale, è molto poco conosciuto, in relazione agli abitanti presenti sul nostro territorio, alla tradizione tipica delle nostre terre e agli splendidi scorci che il fiume regala nella nostra zona”. Il nostro della motonave, Barbie, è scritto all’inglese, come la famosa bambola, ma si rifà (mediante una stilizzazione ben visibile) ai barbi, pesci tipici del Po.

“I comuni e gli altri soggetti si sono uniti nell’ambito della valorizzazione fluviale – come ha spiegato nei giorni scorsi al riguardo l’assessore all’Area Vasta di Cremona Andrea Virgilio – con l’intento di far riscoprire la cultura della valle del Po e riavvicinare le nostre popolazioni al Grande Fiume, unendo gli sforzi per far rinascere l’abitudine a vivere quel grande patrimonio che è il Po. Anche questo progetto rientra nell’ambito delle iniziative che abbiamo intrapreso in questi mesi per unire le Amministrazioni lungo l’asse del Po con la denominazione ‘Contratto di Fiume’ che altro non vuole essere che un nuovo modo di vivere e far conoscere l’immenso patrimonio naturalistico di questo tratto di fiume, oltre che per rivitalizzarlo sia in ambito turistico che commerciale, rilanciando l’idea dell’autostrada d’acqua.”

L’idea è quella di un viaggio nella Valle del Po, con un servizio di navigazione fluviale su questo motopontone da 35 posti che per l’intera stagione estiva 2015 sarà disponibile per l’effettuazione di gite, alla scoperta della gastronomia legata alle peculiarità del territorio cremonese (pesce d’acqua dolce), del fiume al chiar di luna (cartellone di eventi teatrali, manifestazioni culturali, tradizionali e sportive legate al fiume), del fiume in cammino (cartellone integrato di percorsi ciclabili, esperienze di navigazione, percorsi turistici). Le dimensioni e la stazza dell’imbarcazione, affiancata da una chiatta bar, consentono sia l’utilizzo degli attracchi, sia l’eventuale spiaggiatura. L’imbarcazione è dotata di una copertura che consente il trasporto di canoe e/o biciclette, lasciando liberi tutti e 35 i posti per i passeggeri.

Per quanto concerne le crociere, Casalmaggiore sarà interessata per una settimana intera, in particolare dal 29 agosto al 6 settembre. Le Società canottieri utilizzeranno l’imbarcazione nei giorni feriali in occasione dei centri estivi, secondo un calendario da comunicare all’associazione canottieri che coordina l’utilizzo della motonave. Sono state inoltre ipotizzate altre crociere in notturna, a pagamento, da inserire nell’offerta turistica affidata alle agenzie di viaggio, unitamente agli appuntamenti con gli spettacoli teatrali, ossia la notte di luna piena del 31 luglio e del 28 settembre e la notte di San Lorenzo del 10 agosto.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti