Commenta

Sabbioneta, novità
culturale: arrivano tre
Little Free Library

little-free-library-sabbioneta_ev

Nella foto due delle tre casette di legno a Vigoreto e Villa Pasquali

SABBIONETA – E’ il primo comune del comprensorio Oglio Po, quasi certamente il primo anche sulle province di Cremona e Mantova. Non poteva che arrivare da Sabbioneta, Piccola Atene di turismo e tradizione, l’abbrivio a una piccola rivoluzione culturale, che peraltro il sindaco Aldo Vincenzi ricorda di avere inserito anche nel suo programma elettorale.

Tre piccole casette di libri, piazzate nei parchetti pubblici delle tre frazioni sabbionetane di Vigoreto, Breda Cisoni e Villa Pasquali, che riprendono la filosofia della “Little Free Library”, nata negli Stati Uniti, nel 2009, da un’idea di Todd Bol, poi importata in Italia, a Roma nel giugno 2012, dall’insegnante Giovanna Iorio, che installò la prima casetta di legno tricolore nella Capitale nel parco dell’Inviolatella Borghese.

Una trentina le Little Free Library in tutta Italia, per un percorso di book sharing, scambio di libri, perfezionato soprattutto nel Nord Europa, tanto che lo stesso Vincenzi ha ricordato di essersi accorto di questa bella novità durante un suo viaggio in Germania. Come funziona? E’ molto semplice: chi arriva al parco, può prendere uno dei 20-30 libri piazzati in ciascuna casetta di legno, forniti per il momento dalla biblioteca comunale di Sabbioneta, e può leggerlo durante la sua sosta, oppure portarlo a casa e, una volta finito, riportarlo. Non solo: il libro può anche essere tenuto per sé, senza restituirlo, a patto che venga pagato, si fa per dire, da un altro volume che verrà inserito nella casetta, in una sorta di baratto.

“E’ un’idea che ci è piaciuta subito – spiega Vincenzi – e l’abbiamo adottata: col tempo capiremo se attecchirà ma valeva la pena provare”. Anche perché l’iniziativa è stata a costo zero per il comune: le tre casette sono state realizzate gratuitamente da Alberto Galli, coadiuvato dalla moglie Giordana Fochi, candidata consigliere per Vincenzi nelle ultime amministrative, mentre gli operai comunali le hanno posate nei punti strategici, ovvero nei parchi delle frazioni. “Per fare sentire ancora più unite al centro Vigoreto, Villa Pasquali e Breda Cisoni” ha illustrato il sindaco, specificando che il servizio è stato inaugurato lo scorso mercoledì.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti