Commenta

Il Grande Fiume
si colora col terzo
Saggio Natatorio

saggio-ev

Nella fotogallery, le immagini del Terzo Saggio Natatorio di Ferragosto

CASALMAGGIORE – All’appello hanno risposto grandi e piccini, giovani avventurieri del Grande Fiume e anziani smaniosi di un tuffo nel passato. Quasi tutti si sono presentati all’iscrizione con un particolare distintivo: dai cappellini alle cravatte, dalla GoPro sul capo ai gonfiabili sotto braccio. C’erano pure un paio di squali ed un’anatra al seguito dei bagnanti: finzione giocosa, come quella di chi ha portato le tavole da surf senza poter cavalcare le ondine del Po, che a differenza dei nuotatori non ha giocato scherzi. Tutto è filato liscio sabato mattina, per il terzo saggio natatorio organizzato da Polisportiva Amici del Po e società Canottieri Eridanea, rappresentate dai presidenti Paolo Antonini e Marzio Azzoni. Oltre cinquanta gli iscritti, a conferma di un’iniziativa che riscuote interesse e successo dal 2013, quando la balneabilità è tornata prerogativa del tratto casalese del Grande Fiume.

Scongiurato il rischio della secca e di un inquinamento impennatosi col calare della portata del Po, la nuotata è stata baciata anche dal sole ed è stata assistita da personale qualificato in acqua e da decine di curiosi radunatisi intorno alle ore 10 lungo la strada Alzaia, in zona lido Po, dove si trova la zattera che fa da trampolino ormai tradizionale per i nuotatori fluviali. Chi a bracciate, chi facendosi trasportare dalla corrente, tutti i partecipanti muniti di palloncino colorato, sono approdati all’attracco dell’Eridanea, che dista all’incirca un chilometro. Il primo è stato Alessandro Rosa di Quattrocase, che bissa il risultato dello scorso anno. Ma a dominare la scena all’arrivo sono stati i sorrisi di tutti: foto di rito, brindisi, battute e racconti dei più anziani che entreranno nel bagaglio di un’esperienza nuova per i più giovani, divertente e un po’ goliardica per i ‘veterani’ del saggio natatorio di Ferragosto.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti