Commenta

Torchio-Scognamiglio,
segnali di pace o
la crisi rimane?

torchio-scognamiglio_ev

Nella foto Torchio e Scognamiglio durante la cena di sabato

BOZZOLO – Sabato sera alla Festa della Domus Pasotelli di Bozzolo il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio ha scattato diverse foto ricordo con il suo ex vicesindaco Nicola Scognamiglio. Non erano proprio “selfie” spontanei ma piuttosto istantanee scattate dai numerosi presenti al tradizionale evento che la Casa di Riposo organizza ogni anno nel suo meraviglioso parco infiorito.

I romani dicono che tutto finisce “a tarallucci e vino” per dire che le situazioni, anche le peggiori, spesso si aggiustano a tavola. A Bozzolo non si può certo dire che la crisi della Giunta sia finita con la cena dalle suore del confortevole Ospizio, ma certamente con i piedi sotto il tavolo si ragiona meglio, più che con acuminate lettere sui giornali o aspri scambi di accuse sui social network. E poi sabato sera alla lunga tavolata con Torchio e Scognamiglio c’era pure il parroco di San Pietro col suo vicario e tutte le suore della struttura compresa suor Luisa che per l’occasione ha festeggiato i 20 anni di permanenza alla Domus. In una  tale cornice di pace e armonia era inevitabile che le tensioni si sciogliessero, anche se Scognamiglio ha calcato con insistenza sul fatto di ritenersi ormai un ex sia come vicesindaco che come assessore. Ha pure sottolineato come nessuno dei dissidenti della maggioranza si fosse presentato alla cena pur essendo stati invitati tutti.

Torchio ha smussato l’osservazione dicendo che le ferie potevano aver tenuto lontano molti che avrebbero voluto esserci. Una possibilità di recuperare i sei della maggioranza che hanno “ricattato” il sindaco, dicendogli di non respingere le dimissioni di Scognamiglio l’ha espressa Giuseppe Luani, medico della stessa struttura Domus Pasotelli oltre che al San Camillo a Cremona. “La sua lunga esperienza politica ed amministrativa, prima come democristiano e adesso nelle file del Pd, gli conferisce autorità e carisma tali da riportare in carreggiata i dissidenti ridando quindi fiducia a Scognamiglio e allo stesso sindaco”. Il vicesindaco sorride e non commenta preferendo continuare a servire le lasagne in tavola, dando una mano col Karaoke e permettendosi persino un ballo con la madre superiora della residenza per anziani.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti