Commenta

Bozzolo ha
un cuore che canta
e fa divertire

canta-bozzolo-ev

Nella foto, un’esibizione della serata

BOZZOLO – Spesso capita che gli spettacoli più belli siano quelli senza troppi fronzoli scenografici, preparati senza eccessive ricerche. Lo ha dimostrato sabato sera Nicola Scognamiglio, ora non più vicesindaco e assessore di Bozzolo ma più semplicemente “soltanto” presidente della locale Associazione Amici del Cuore. Un ruolo col quale ha organizzato Canta Bozzolo, una manifestazone semplice e piacevole che ha tenuto incollato alle sedie le centianaia di persone sedute in piazza. Merito del folto gruppo di cantanti che si sono esibiti sfoderando talento e capacità. Persone di tutti i giorni provenienti da Bozzolo, Viadana, Spineda e altre località vicine che non immagineresti in possesso di tale personalità. A cominciare da Maria Pia Mercadante, Tania Borsari, Cesare Tonini, Elisabetta Ziliani, Margherita Perini continuando con Natascia, Claudio Rossi, William Rizzieri, Donatella Marcotti, Massimo Scaglioni con una personalissima versione acustica de “L’Immensità” e poi ancora lo steso Scognamiglio con la moglie Elisabetta, Claudio Rossi, Massimo Zanichelli, Silvia Alguanto, Elviro e Piardi. La bravura di Nicola oltre ad aver condotto la serata a braccio, quella di aver pescato tra il pubblico una dilagante Olimpia, valletta di mezza età dotata di una straripante e contagiosa risata che non si è mai separata dalla sua particolare borsetta bianca appesa al braccio. Un talento naturale pure questo che ha spinto alla fine l’ospite della serata, il cabarettista di Colorado Carletto Bianchessi (invitato dall’agente Fabio Negri) a dire “Ma questa me la porto via con me a Italia Uno”. Alla fine tutti i protagonisti della serata si sono messi assieme per cantare “Io vagabondo” dei Nomadi suscitando emozione per la dedica all’amico Sebastiano e a Nicolas quest!ultimo un 24enne scomparso in un incidente stradale. Nicola Scognamiglio ha ringraziato tutti gli sponsor che hanno permesso di cominciare a lavorare ad un progetto necessario ad offrire un lavoro ai giovani disoccupati del posto. Un’iniziativa a cui Nicola tiene molto a dimostarzione di come questo giovane personaggio, amatissimo in paese, possegga un cuore ancor più grande di quello che gli è stato trapiantato qualche anno fa.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti