Commenta

Beve e si sfoga
col comandante:
denunciato

carabinieri-auto-2-ev

BOZZOLO – A Bozzolo è scoppiata la gara delle birre. Una competizione in cui vince chi riesce a bere più in fretta una pinta di bionda e spumeggiante bevanda. Naturalmente chi esce sconfitto la prima volta ci mette tutto il suo impegno per recuperare nel successivo confronto. Anche perché vincendo si acquisisce il diritto di non pagare la consumazione continuando a bere all’infinito. Non è difficile immaginare come si esca da quei locali che permettono simili tornei. Locali pubblici che rimangono aperti sino alle prime ore del mattino, sfruttando le regole delle liberalizzazioni impedendo poi ai sindaci qualsiasi provvedimento di contrasto e di impedimento. Con simili premesse diventano comprensibili i numerosi episodi che da un certo tempo a questa parte caratterizzano le notti da far west in paese a Bozzolo. Protagonisti soprattutto un paio di nord africani che si dividono il compito di mandare all’aria i locali che li ospitano sino a sfogare la loro inquietudine sfoderando coltelli e lame acuminate. Con uno di questi arnesi tra le mani nei giorni scorsi uno di questi stranieri ha colpito un tunisino che abita in piazzetta Belfiore, la stessa interessata da un incendio ad un barchessale. Fiamme che i Vigili del Fuoco hanno imputato ad un corto circuito. Il proprietario dell’edificio, Ildebrando Volpi di Bozzolo, comandante la Polizia locale di Borgo Virgilio ha sporto denuncia nei confronti dell’extracomunitario perché durante la colluttazione con l’avversario (costata 35 punti di sutura) ha proferito indirettamente pesanti minacce dicendo che la stessa sorte sarebbe poi toccata al proprietario della casa. Episodio questo risalente ad una decina di giorni prima delle fiamme scoppiate nel cortile verso le dieci di sera.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti