Commenta

Vasto cordoglio
per la scomparsa del
19enne Mattia Rossi

mattia-rossi-ev

Nella foto, Mattia Rossi

SOLAROLO RAINERIO – “Trasmetti la tua simpatia ed il tuo modo di essere anche lassù”: è solo uno dei tanti messaggi che gli amici di Mattia Rossi, il 19enne vittima della strada venerdì sera, hanno scritto sul suo profilo Facebook, sulla sua bacheca virtuale costellata già dalla notte dell’incidente di frasi e ricordi. Dagli ex compagni di classe del Polo Romani, dove iniziò il percorso della scuola superiore, fino a quelli dell’Einaudi di Cremona, dove avrebbe dovuto affrontare il quinto anno dell’istituto ad indirizzo turistico, passando per gli amici della palestra solarolese, i gesti di affetto e cordoglio si susseguono, in maniera digitale e reale. Molti i giovani che si interrogano sulla crudeltà di un destino che ha interrotto la vita di un 19enne a due pedalate dalla casa in cui abitava con la madre Carla ed il convivente, dopo una vista ai nonni gussolesi.

Quel ritorno in bicicletta nel buio di una serata di fine estate, quell’urto fatale tra la parte anteriore del furgone guidato da un 32enne di Casteldidone, lungo la provinciale 60 che già in passato fu teatro di drammi stradali, si legheranno per sempre ai ricordi dei tanti amici e parenti di Mattia, che dovranno aspettare la prossima settimana per donare al 19enne un degno, estremo saluto. Senza il nullaosta da parte della Procura, non potranno infatti essere fissati i funerali. Nell’attesa, la comunità di Solarolo Rainerio si è stretta attorno alla famiglia di Mattia.

S. A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti