Commenta

Piadena applaude
Sandrini: “Grazie per
aver salvato una vita”

sandrini-ev

Nella foto, Alessandro Sandrini in piscina

PIADENA – La Fiera Settembrina di Piadena ha vissuto mercoledì sera il momento più coinvolgente per lo sport locale e più toccante per una premiazione speciale riservata ad Alessandro Sandrini. Il giocatore della Martelli è stato celebrato non per motivi sportivi, bensì per aver salvato una vita. Sì, avete letto bene, il giovane piadenese, diplomato Isef, al lavoro presso la piscina comunale di via XX Settembre, lo scorso lunedì 17 agosto intorno alle ore 17,20 si è reso protagonista di un salvataggio in extremis. Una bimba di 5 anni, colta da un malore mentre era in acqua, stava per annegare quando il calciatore-bagnino, prontamente, si è precipitato a recuperarla e con una respirazione bocca a bocca durata diversi minuti è riuscito a far riprendere fiato e conoscenza alla piccola, poi medicata dai sanitari della Padana Soccorso e trasportata in ospedale per accertamenti.

Nella serata di mercoledì, mentre sul palco allestito per la Fiera Settembrina erano schierati tutti i giocatori della Martelli insieme ad alcuni ospiti della Cremonese (in primis Luigi Turci, preparatore dei portieri), il presentatore nonché consigliere comunale ed ex giocatore e dirigente della Martelli Maurizio Bastoni, ha chiamato a sé Sandrini, che ha ricevuto per mano del vicesindaco di Piadena Elisa Castelli e del primo cittadino di Drizzona Nicola Ricci una targa con questo messaggio: “Un doveroso ringraziamento ad Alessandro Sandrini, grazie per aver salvato una vita”.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti