Commenta

Franco Rotelli torna
a casa per raccontare
la “rivoluzione triestina”

rotelli-trieste_ev

Nella foto Rotelli e una skyline di Trieste

CASALMAGGIORE – Annunciato lo scorso giugno, quando la pubblicazione era stata da poco presentata in anteprima tra Trieste, Milano e i principali centri del Nord Italia, un grande evento per Casalmaggiore ha finalmente trovato la sua collocazione temporale. L’appuntamento da segnare con il circolino rosso sul calendario cadrà infatti domenica alle ore 10 a Casalmaggiore presso l’Auditorium Santa Croce. Protagonista indiscusso sarà Franco Rotelli, che del comune casalese è originario come la sua famiglia e che da qui partì per una grande carriera che toccò il picco a Trieste. Proprio gli eventi accaduti nella città più mitteleuropea d’Italia, infatti, Rotelli, braccio destro di Franco Basaglia – l’uomo che rivoluzionò con la legge 180 la cura della malattia mentale in Italia, portando alla chiusura dei manicomi – dedica la sua opera.

Franco Rotelli al Casalasco è sempre stato legato e non solo per Dna: quando la fotografa Antonella Pizzamiglio, di Martignana, immortalò in un reportage lo scandalo di Leros, isola greca passata alla storia per avere ospitato il manicomio, all’interno del quale erano maltrattati o lasciati in balia dell’incuria i malati mentali lì ospitati quasi come animali, Rotelli fu tra i primi ad impegnarsi per fare conoscere quell’opera al mondo. Domenica Rotelli presenterà il suo ultimo libro “L’Istituzione inventata. Almanacco. Trieste 1971/2010”, una sorta di diario che racconta il percorso triestino vissuto in prima persona dall’illustre casalese con particolare attenzione, naturalmente, proprio alla riforma perfezionata da Basaglia.

Il volume è stato presentato anche sabato a Mantova all’interno del Festival della Letteratura, ma Casalmaggiore è chiaramente una tappa molto sentita, anche affettivamente, da parte dello stesso Rotelli che, collaborando con la Libreria “Il Seme”, dove il volume è già in vendita, con Piero Del Giudice, altro uomo di lettere, giornalista e scrittore originario di Casalmaggiore, Giampietro Tenca e con il professor Guido Sanfilippo, è riuscito a inserire anche “casa sua” nel tour di presentazione. Assieme a Rotelli e Del Giudice, saranno presenti Massimo Cirri, psicologo e conduttore della nota trasmissione televisiva “Caterpillar” di Radio 2, e Giovanni Rossi, psichiatra e conduttore di “Radio 180” di Mantova. Quasi certamente anche Gian Giacomo Rotelli, fratello di Franco e già Padre Superiore dei Gesuiti in Italia, parteciperà all’evento. Per capire come anche da Casalmaggiore, grazie al suo cittadino illustre, partì la rivoluzione che, dopo i tentativi mancati a Castiglione e Colorno, rovesciò la condizione concentrazionaria degli ospedali psichiatrici italiani, cambiando per sempre una grande ingiustizia.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti