Commenta

Malattie psichiche,
Franco Rotelli: “Muri
e barriere avviliscono”

rotelli-ev

Nella foto, Franco Rotelli in auditorium

CASALMAGGIORE – La difficile questione dei manicomi è stata affrontata domenica mattina a Casalmaggiore approfittando della presenza di un grande esperto in materia quale Franco Rotelli. Nell’auditorium di Santa Croce, con una discreta partecipazione di pubblico, era presente anche Piero Del Giudice giornalista e scrittore di cui si era parlato molto in passato per questioni legate alla politica. In sostanza una specie di rimpatriata tra amici, parenti e conoscenti dato che entrambi i personaggi sono originari di Casalmaggiore. Tema diffiicile e scabroso quello affrontato anche con il contributo di Giovanni Rossi di Radio 180 l’emittente gestita da malati psichici. Nel libro scritto da Rotelli, specialista medico a Trieste, si affronta la questione della solitudine del matto, suggerendo la tecnica delle microaree nei vari quartieri dove poter controllare meglio le situazioni. “Di riforme non c’è più necessità perchè chi oggi passa per riformista, lo ridiventa domani quando propone il contrario”: ha detto Rotelli aggiungendo che “i muri e le barriere avviliscono e ostacolano”. Franco Rotelli ha continuato poi trasferendo il concetto anche sugli ospedali civili ritenendo immorale che oggi tali strutture debbano costituire un obiettivo di profitto generando conseguentemente situazioni illegali. La sanità come la scuola dovrebbero essere servizi totalmente  gratuiti demandando poi l’assistenza nei casi di cronicità presso le abitazioni dei famigliari. Belle intenzioni e progetti ma che si scontrano con la mancata erogazione di risorse per questo tipo di prestazione. Una volta anche tra vicini di casa esisteva lo spirito del mutuo soccorso preoccupandosi di controllare se il coinquilino stesse bene e in forma. Oggi nemmeno ci si accorge se il nostro vicino di casa è vivo o deceduto, rendendo impraticabile, anche da parte degli stessi congiunti una forma di assistenzialismo domestico.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti