Commenta

Busi, il Cda risponde:
“A metà ottobre
un incontro pubblico”

vacchelli-busi-ev

Nella foto la Casa di riposo Busi e Franco Vacchelli, presidente del Cda

CASALMAGGIORE – La risposta del Cda della Fondazione Busi di Casalmaggiore alla pioggia di critiche da parte dei sindacati e, ultimamente, anche da una parte della politica in seno al consiglio comunale non si fa attendere. O meglio, arriverà in un incontro pubblico che a breve verrà fissato proprio a Casalmaggiore. Si parla di metà ottobre.

“Pensiamo di organizzarlo in un luogo capiente, come Auditorium o Teatro comunale – rendono noto dal Cda del Busi – in modo da ospitare un numero importante di cittadini e poter dare a tutti le risposte che cercano. Se servirà non avremo problemi, oltre a questo incontro, a passare anche in consiglio comunale per relazionare. Vediamo molte critiche, sin qui non abbiamo risposto perché stiamo preparando documenti completi”.

Nell’incontro pubblico il Cda intende spiegare la situazione pregressa che si è trovata ad amministrare e anche il cambio di regolamentazione dettato dall’Asl negli ultimi mesi, in particolare quelli del passaggio dalla vecchia alla nuova amministrazione della Fondazione. “E’ tutto sotto controllo – precisano dal Cda – e avremo modo di illustrare, carte alla mano, il nostro operato, nella massima trasparenza. Saremo ovviamente a disposizione per rispondere a qualsiasi domanda”.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti