Commenta

Palio della Zucca,
una corsa alla scoperta
di Casalmaggiore

palio-casalmaggiore_ev

Nella foto, la piantina del percorso e un passaggio suggestivo

CASALMAGGIORE – “Sarà una corsa alla scoperta di angoli e scorci di una Casalmaggiore diversa”. Questa la promessa di Andrea Visioli, organizzatore del Palio della Zucca, che domenica mattina regalerà una importante parentesi sportiva alla Festa della Zucca, iniziata giusto giovedì a Casalmaggiore in piazza Garibaldi con il Palio (in questo caso goliardico) delle Frazioni.

“Il podismo ti permette di visionare la città con altri occhi, con tempismi ovviamente dilatati; l’organizzazione però ci ha messo del suo – prosegue Visioli – . Il percorso è stato studiato ad hoc coi privati che hanno messo a disposizione i propri spazi, propri giardini e palazzi che vengono attraversati da un tracciato inusuale anche per chi di gare ne ha messe in fila tante. Non è stato facile trovare la quadra, sia per non creare troppi disagi alla circolazione stradale, in un week end estremamente saturo di eventi, sia per mantenere altissimo il livello di divertimento del circuito”. Visioli precisa alcune particolarità del percorso. “Lasceremo l’argine maestro libero al traffico veicolare per “svuotare” Casalmaggiore, ed in parte ci dispiace perché non riusciamo a dare uno scorcio del grande Fiume, ma il tracciato così nervoso, ricco di curve e bivi sarà di certo una gratificazione unica”. Alle 8 il ritrovo è fissato sotto il municipio, con l’apertura delle iscrizioni direttamente sul posto a 6 euro. Simpatico il pacco gara Made in Casalasco con una Zucca dedicata a tutti i partecipanti e vari prodotti Pomì, mentre le premiazioni verranno sponsorizzate anche dalla Ditta Padania Alimenti e Cantini. Il servizio sanitario sarà garantito dalla Croce Rossa di Casalmaggiore.

A parte gli agonisti Fidal che avranno una corsia dedicata per velocizzare sempre il tutto, vi sarà un punto di raccolta iscrizioni per la corsa non competitiva e la gara dei bambini. Su questo dettaglio si focalizza e insiste Visioli. “E’ appunto sui bambini che ci siamo concentrati, per trovare una soluzione di sicurezza e di lunghezza adeguata all’età. I passaggi all’interno di Palazzo Melzi Daina e Giardino Sartori sotto al Torrione dell’antico castello sono garantiti, per una lunghezza complessiva su anello unico di 1250 metri! Tutti i piccoli partecipanti saranno premiati, perché una medaglia al futuro non la si può negare: appena attraversato il traguardo sarà il sindaco in persona a coronare la loro piccola avventura”.

E’ garantita anche la presenza del grande Fausto Eseosa Desalu come starter: alle 9 in punto il primo sparo con la gara dedicata ai più piccoli dai 5 ai 12 anni ed a seguire, appena arrivato l’ultimo bimbo, fuoco alle polveri con la gara degli adulti: partenza unica verso le 9.30 sia per l’agonistica che per la non competitiva. Veramente suggestivo l’anello di gara da 2900 metri da ripetersi due volte per donne e non competitiva, e tre volte per gli agonisti assoluti: con scorci inusuali, passaggi stretti e scalinate interne messe in sicurezza da brillatura lampeggiante catarifrangente e cartellonistica speciale, che fa da compendio alla presenza di addetti e volontari tra cui ben diciotto Guardie Ecologiche Volontarie ed il corpo dei Vigili Urbani al completo. “E’ soprattutto grazie allo sforzo dei Vigili che sarà possibile questo raro tour di una Casalmaggiore meno esposta – spiega Visioli – con la gestione straordinaria della viabilità e la messa in sicurezza degli attraversamenti. Porfido, angoli, portici e sottopassi sudati saranno il segreto di una Casalmaggiore viva, nascosta alla luce del sole. Una bella esperienza inclusiva dedicata a tutti”.

redazione@oglioponews.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti