Commenta

Bozzolo, Marcante
vicesindaco? Minoranza:
“Se vero, è per poltrona”

bozzolo_ev

Nella foto il comune di Bozzolo

BOZZOLO – Sul ritardo di Torchio nella nomina del vicesindaco a seguito delle dimissioni di Scognamiglio prende posizione il gruppo consiliare di opposizione “Noi di Bozzolo”: “Sono passati più di 50 giorni dalle dimissioni di Scognamiglio e Torchio continua, irresponsabilmente ed in spregio alla normativa, a tardare la necessaria nomina del vicesindaco e a respingere i numerosi appelli di convocazione del consiglio comunale da quasi tre mesi. In effetti è più utile dar parvenza di risolvere i problemi in televisione invece che provare a risolverli davvero in consiglio comunale”. Il riferimento è ovviamente alla presenza dello stesso Torchio sulla trasmissione di Rete 4 “Quinta Colonna”.

“Un sindaco che – continuano i consiglieri – senza maggioranza in consiglio, senza la possibilità di fare ancora il presidente del nuovo Gal Oglio Po e senza la speranza di una sentenza a lui favorevole nell’imminente giudizio sulla sua ineleggibilità, non può contare nemmeno su un uomo di fiducia. Da qui la ragione della ritardata nomina del vicesindaco. In questo quadro di solitudine pare che l’unico baluardo a difesa del suo fortino sia un insospettabile neo consigliere apparentemente di una lista d’opposizione: Pierluigi Marcante”.

Una sorta di anticipazione da parte della minoranza bozzolese che così interpreta i rumors. “Le voci si fanno sempre più insistenti: l’uomo rifiutato da una e dall’altra lista elettorale – conclude il gruppo consiliare – è tornato al primo amore e, come sua abitudine, si prepara al salto della quaglia per l’investitura da delfino del sindaco per poi reggere il Comune dopo la sua decadenza. Con buona pace del Pd che, per non far arrivare il commissario, non vorrà fargli mancare la fiducia”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti