Commenta

Po come risorsa: da Fava
l’appello a Piemonte,
Emilia e Veneto

tramonto-fiume-po_ev

Nella foto, il fiume Po a Casalmaggiore

VIADANA – “Bisogna accendere i riflettori sulla governance del Po. Servono regole comuni per il Grande Fiume, perché una gestione frazionata fra Province, che non esistono più, e localismi eccessivi, rappresenta un pericolo per quella che è invece una risorsa sul piano economico, turistico, ambientale. La Lombardia è pronta a fare la propria parte e invita le Regioni del bacino idrico del Po a cogliere l’invito a coordinarsi, per una legislazione omogenea”. Così dichiara l’assessore regionale all’Agricoltura, il viadanese Gianni Fava, ai colleghi di Emilia-Romagna, Piemonte e Veneto, in vista dell’evento, domani 30 settembre, in programma a Boretto (Reggio Emilia). “Partiamo da una pesca sostenibile nel fiume Po per il rilancio turistico del Grande Fiume”, osserva Fava, “non è soltanto il titolo della giornata di domani, ma un obiettivo al quale Regione Lombardia crede, anche alla luce delle collaborazioni avviate su altri bacini idrografici; se pensiamo al Lago di Garda, infatti, le intese con la Regione Veneto e la Provincia Autonoma di Trento hanno permesso di razionalizzare le norme vigenti”.

Insieme all’assessore Fava, mercoledì alle ore 10 interverranno alla tavola rotonda “La gestione unitaria del fiume: obiettivi e decisioni”, Simona Caselli, assessore all’Agricoltura, Caccia Pesca dell’Emilia-Romagna, Alessandra Stefani, vice capo Corpo Forestale dello Stato. A seguire, gli interventi su “La gestione unitaria del fiume: problematiche e opportunità”; “L’ittiofauna autoctona nel Po: tutela e minacce” (Nonnis Marzano – Università di Parma); “La riconnessione del corridoio fluviale del bacino”, Cesare Puzzi, Graia (Gestione Ricerca Ambientale Ittica Acque); “La regolamentazione della pesca nel fiume Po”, Alberto Lugoboni, Regione Lombardia, Direzione generale Agricoltura; “La vigilanza e l’attività antibracconaggio”, Marco Trombini, presidente della Provincia di Rovigo. Alle ore 14.30, una sessione operativa, presieduta da Mario Montanari, Regione Emilia-Romagna, Direzione Generale Agricoltura.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti