Commenta

Festa dell’Agricoltura,
lezione a cielo
aperto per 300 bimbi

festa-agricoltura-cividale-ev

Nella fotogallery, la Festa dell’Argicoltura a Cividale

CIVIDALE – I formaggi italiani, come lo yogurt e il gelato, si fanno solo a partire dal latte italiano, garantito dagli allevatori. E’ questo il messaggio lasciato dagli agricoltori di Cividale a circa 300 alunni delle scuole dell’infanzia e primarie del territorio, raccolti venerdì mattina presso l’allevamento dei fratelli Marchini, per vivere la decima edizione della ‘festa dell’agricoltura’.

Per i bambini è stata una lezione a cielo aperto. Fra le bandiere gialle della Coldiretti, la mattinata si è aperta con una dimostrazione di mungitura. E’ seguito l’intervento del casaro che, partendo dal latte, ha mostrato ai piccoli interlocutori come si produce il formaggio. Gli agricoltori hanno quindi raccontato come nascono yogurt e gelato, successivamente gustati dai bambini, in una merenda tutta made in Italy.

“Qualche settimana fa, noi allevatori di Coldiretti eravamo al Brennero. Dal valico abbiamo visto entrare cagliate, fiumi di latte, mozzarelle già confezionate con scritte e colori italiani. Prodotti anonimi, che poi vengono spacciati per made in Italy. Tutto questo mentre le nostre stalle rischiano di chiudere, di fronte a un prezzo del latte che non copre nemmeno i costi di produzione – ha sottolineato Paolo Marchini, allevatore –. Sull’etichetta di tutti i prodotti deve essere scritto dove essi sono realmente nati. E se parliamo di formaggi e yogurt italiani è chiaro che il punto di partenza deve essere il latte degli allevatori italiani. Spiegare questo alle famiglie italiane, partendo proprio dai bambini, per noi è importante”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti