Commenta

Pomì, nulla da fare
Lo Scabari resta stregato
e Modena vince 3-1

pomì-scabari_ev

Nella foto la Pomì nella fase di riscaldamento pre finale

VERONA – Come nella passata stagione il Trofeo Memorial Scabari di Verona sfugge in finale alla Pomì Casalmaggiore che cede alla Liu Jo Modena in quattro set al termine di una gara in cui le rosa sono entrate nel vivo del gioco a partire dalla metà del secondo set. Onore e merito ad una formazione modenese che, come la squadra Casalmaggiore, pur senza alcune pedine fondamentali, ha interpretato il match con grande agonismo. Per Bacchi e Piccinini è come giocare contro il loro passato, recente quello della giocatrice toscana. La Pomì schiera le stesse sei più una della semifinale, Modena a sua volta fa di necessità virtù affidando il ruolo che sarà di Diouf alla giovane e promettente Zonta.

Primo set

L’inizio di gara è favorevole alle campionesse d’Italia a segno da due con Matuszkova e da quattro con Bacchi che poi firma anche il 3-1. La Liu Jo, dopo un iniziale assestamento mette in equilibrio il punteggio grazie a due punti di Di Iulio, in attacco e dal servizio per poi effettuare il sorpasso con Scuka (4-5) che firma anche il punto numero sette costringendo il tecnico Barbolini a chiedere la sospensione. Gioca in scioltezza la Liu Jo che raggiunge il massimo vantaggio sul 4-9 dopo fast vincente di Folie. Due errori, di Di Iulio in battuta e Scuka in attacco, rimettono in scia le rosa (6-9). Non centra il campo Bertone in fast e la Pomì è sull’8-10. La possibile rimonta di Casalmaggiore è tarpata dall’errore in quattro di Matuszkova che manda Modena al time-out tecnico sull’8-12. In men che non si dica le modenesi raggiungono l’8-15 complice una impostazione del gioco casalasco deficitaria. Anche la ricezione fa acqua in casa Pomì e per Lloyd servire alla perfezione le proprie attaccanti diventa arduo. E’ un monologo della Liu Jo che a sua volta non sbaglia nulla. Prova a dare la scossa Matuszkova da due(11-18) ma subito Di Iulio rimette saldamente avanti le modenesi (11-19). Nella Liu Jo entra anche Gamba che va a segno per l’11-21. Folie (fast vincente) e Di Iulio, ace, proiettano la Liu Jo sul 14-24, chiude Di Iulio con pipe vincente.

Secondo set

Il copione di gara si conferma lo stesso del primo set. Il 2-5 targato ancora Di Iulio la dice lunga di come in campo continui ad esserci una sola squadra. Prova a reagire la Pomì e si affida al servizio, dai nove metri arriva l’ace sporco di Piccinini e la conseguente parità (5-5). Rosa avanti di due lunghezze grazie a due errori della formazione avversaria (7-5) favoriti sempre dall’ottimo turno di battuta di Piccinini. L’8-5 di Casalmaggiore spaventa il tecnico delle modenesi Alessandro Beltrami che chiede la sospensione. Olivotto stoppa il tentativo di palletta di seconda intenzione di Ferretti e le casalasche sono sul 9-5 per poi arrivare al time-out tecnico sul 12-8. La ricezione della Pomì torna ad essere approssimativa e la Liu Jo è sul 13-13. Gli attacchi di Piccinini e Scuka confermano la parità (15-15) quindi Modena rimette avanti la testa con Olivotto e si porta sul più due con il muro di Matuszkova (17-15). Una grintosa Bacchi, servita a ripetizione da Lloyd, tiene avanti le rosa sul 20-19, vantaggio subito azzerata dal bell’attacco centrale di Bertone. Modena da qualcosa di più in difesa e a muro, da un block di Zonta su Piccinini ed una pipe vincente di Scuka scaturisce il 20-22. Per riportare a stretto contatto le rosa serve un super diagonale di Piccinini che poi però trova il muro avversario per il 21-24. L’infrazione di seconda linea di Matuszkova equivale al set point Liu Jo (21-24) che poi chiude con fast vincente di Folie.

Terzo set

E’ nel segno dell’equilibrio l’avvio di terzo set. Al vantaggio della Pomì (2 a 1 e 3 a 2) risponde la Liu Jo che poi con battuta punto di Di Iulioe diagonale stretto di Scuka costruisce il primo strappo (3-6). Piccinini prova a suonare la carica con un gran lungoliea (6-7), quindi Vujko chiude a rete la palla che vale il 7-7. Matustzkova da due trova addirittura il vantaggio (8-7) e poi mantiene avanti la Pomì da quattro con palla che si infila nel muro modenese. E’ ancora la giocatrice ceca protagonista con mani out e muro su Di Iulio per l’11-9. L’attaccante modenese di posto quattro si rifa a stretto giro siglando i due punti che permettono alla squadra di Beltrami di riportarsi in parità (11-11). La Liu Jo mette anche la freccia ed arriva al time-out tecnico avanti l2-11. Si procede punto a punto sino allo strappo rosa sul 16-13. La squadra di Casalmaggiore trae vigore dal vantaggio e continua ad affondare i colpi. Nelle fila modenese arrivano anche alcuni errori, due di fila di Folie che proiettano le casalasche sul 20-13. Matuszkova e Piccinini diventano trascinanti ed alla fine Casalmaggiore riapre l’incontro aggiudicandosi il parziale 25-16.

Quarto set

La Pomì lo inizia col freno a mano tirato mentre Modena appare motivata e convinta come nei primi due parziali. Per le ragazze di Barbolini è subito tempo di rincorrere sul 3-7. Prova a dare respiro Bacchi con pallonetto velenoso (4-7) ma subito Di Iulio ristabilisce il più quattro con pipe vincente. Lloyd, magia di seconda intenzione, e Piccinini, diagonale vincente da quattro, dimezzano lo svantaggio (6-8). Quando sembra decollare la Pomì incappa in alcune ingenuità sotto rete e poi subisce l’ace che vale alla Liu Jo il 7-12. Quando le modenesi doppiano la Pomì, il tecnico rosa decide di dare respiro a Piccinini inserendo Ferrara chiamata subito in attacco dopo spettacolare salvataggio di Sirressi, azione che si conclude con il muro di Bertone che vale il 7-15. La Liu Jo è lanciata anche perché l’attacco rosa no trova valide traiettorie e finisce preda delle mani del muro avversario. Quando Di Iulio realizza l’ace del 20-11 la situazione appare compromessa. Barbolini rimanda in campo Piccinini per Ferrara e la Pomì pare dare qualche segnale di ripresa con Matuszkova e Bacchi che abbozzano una risalita (14-20). Olivotto tiene in corsa le rosa (15-21), Lloyd chiude a rete per il 16-22, Piccinini rende vana la difesa ospite da quattro per il 17-22, quindi Bertone manda out in mezza tesa costringendo Beltrami a chiedere la sospensione. Una buona difesa di Cambi, subentrata da poco, permette a Lloyd di servire la pipe che Matuszkova monetizza per il 19-22. Il buon momento della Pomì è interrotto da Di Iulio che trasforma da posto sei, non ci sta la formazione campione d’Italia che con Matuszkova sigla il 20-23. Di Iulio regala il primo match-point annullato dal diagonale lungo di Piccinini. Matuszkova tiene in vita le speranze rosa con attacco profondo da posto uno che coincide con il 22-24. Arriva anche il muro rosa del 23-24 ma alla fine Di Iulio chiude da quattro con attacco imprendibile.

La Pomì chiude così al secondo posto il quadrangolare in terra veneta lasciando alla Liu Jo Modena la prima piazza. Completa l’ordine di arrivo del quadrangolare dedicato a Stefano Scabari la Savino Del Bene Scandicci che nella finalina aveva superato in mattinata la Metalleghe Montichiari in quattro set.

INTERVISTE

Arriva per la Pomì Casalmaggiore la prima sconfitta in amichevole di pre-campionato ma non si fanno drammi in casa rosa. “Meglio sicuramente cedere oggi – commenta il tecnico Massimo Barbolini – che non in gare ufficiali (evidente il riferimento alla Supercoppa italiana che sabato andrà in scena a Cremona). La squadra ci ha messo un set e mezzo per entrare in partita, poi direi che abbiamo espresso un gioco accettabile. Restano molte cose da migliorare ma è anche logico che sia così a questo punto della preparazione. In settimana riavremo tutte le nazionali e la squadra sarà al completo”

POMI’ CASALMAGGIORE 1

LIU JO MODENA 3

(14-25, 22-25, 25-16, 23-25)

Pom’: Lloyd 5, Matuszkova 21, Bacchi 11, Piccinini 15, Olivotto 5, Vujko 5, Sirressi (L), Cambi, Ferrara, ne Cecchetto. All.: Barbolini

Liu Jo Modena: Ferretti, Zonta 8, Di Iulio 24, Scuka 17, Folie 11, Bertone 9, Arcangeli (L),  Squarcini, Mangani, ne Galeotti, ne Lago, ne Mangani, ne Boninsegna. All.: Beltrami

Arbitri: Valentina Tassini, Nicola Bassetto

Note: durata set 20’,25’, 24’,31’. Ace: Pomì 1, Liu Jo 8. Battute sbagliate: Pomì 7 , Liu Jo 7. Muri: Pomì  11, Liu Jo 11. Ricezione: Pomì  51% (prf  35%),  Liu Jo 60%      (prf  24%).

Mauro Vigna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti