Commenta

San Martino crea
la dote scuola: “Soldi
a chi ha bisogno”

san-martino-ev

Nella foto, il municipio di San Martino dall’Argine

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Il Comune di San Martino dall’Argine istituisce la dote scuola comunale, “cioè un concreto aiuto economico a chi frequenta le scuole del paese”, spiega il sindaco Alessio Renoldi. “Purtroppo la dote regionale non garantisce più il sostegno ai genitori di bambini frequentanti le scuole dell’Infanzia e Primaria, ma solo della secondaria. Questo è un problema per il Comune di San Martino, spesso non sappiamo come aiutare certe famiglie, in base a che cosa? Questa è una grossa falla nel sistema scolastico italiano”: precisa il primo cittadino. “Avevamo la riduzione per il pasto per il secondo o terzo figlio, ma era ‘ingiusta’: spesso si aiutavano famiglie benestanti solo perché avevano più figli, mentre magari non si riusciva ad aiutare famiglie in difficoltà che hanno solo un figlio. Altre volte alcuni bambini non frequentavano i servizi comunali come il pre-post scuola o il Cep perché i genitori non potevano permetterseli. Con questa dote invece, si cercarà di ovviare a questi problemi”.

Due i risultati su cui il sindaco si focalizza: “Si aiutano davvero le famiglie che hanno bisogno, si garantiscono tutti i servizi a tutti i bambini e quindi si mettono nelle condizioni i genitori, anche quelli in difficoltà, di poter aderire ai servizi scolastici comunali a pagamento”. San Martino dall’Argine è il primo Comune a realizzare in proprio una dote scuola: “Abbiamo cercato di capire se c’erano altre realtà che facevano la stessa cosa, per poter prendere spunto, ma abbiamo visto che non ce ne sono. Penso che siamo il primo comune che garantisce un aiuto così sostanzioso alle famiglie. Abbiamo stimato un risparmio da parte delle famiglie di circa 10.000 Euro/anno, che ovviamente saranno a carico del Comune. Almeno sappiamo che sono stati utilizzati bene. Nel paese natale di Ferrante Aporti, questa iniziativa, pensiamo sia un’iniziativa significativa”.

Il contributo comunale verrà assegnato ai genitori degli alunni frequentanti la scuola dell’Infanzia e Primaria di San Martino dell’Argine, compresi i non residenti, il cui reddito ISEE non supera i 21mila euro. Tutte le spese inerenti i servizi scolastici comunali verranno effettuate per intero (non esisteranno più le riduzioni per i secondi o terzi figli) e alla fine dell’anno scolastico, in base al totale delle spese sostenute da ciascuna famiglia e in base all’ISEE familiare, verrà erogato un contributo a titolo di parziale rimborso, chiamato appunto dote scuola comunale. Si andrà dal 70% rimborsato per gli ISEE fino ai 3mila euro, sino al 10% per quelli compresi tra i 13000,01 euro e i 21mila euro. La ‘dote’ si riferisce al servizio mensa, al pre e post scuola, al Cred educativo, al centro educativo pomeridiano per la scuola Primaria e ad un contributo fisso mensile di 20euro per la scuola dell’Infanzia. La richiesta andrà fatta tra il 1 agosto 2016 ed il successivo 15 settembre.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti