Commenta

Pomì, con Busto
prove generali in vista
della Supercoppa

pomì-scabari_ev

CASALMAGGIORE / CREMONA – Ultime prove generali di Supercoppa per la Pomì Casalmaggiore che questo pomeriggio al Pala Radi di Cremona (inizio riscaldamento ore 15.00), teatro sabato alle 17,30 della sfida con l’Igor Gorgonzola Novara, riceve in gara amichevole la Unendo Yamamay Busto Arsizio. La febbre per il match di sabato e l’attesa per questo grande evento è palpapibile anche in squadra che da oggi è praticamente al completo dopo l’arrivo dell’ultimo elemento mancante, la medaglia di bronzo ai recenti campionati Europei Jovana Stevanovic, arrivata a Casalmaggiore nella tarda serata di ieri. Impressioni sugli ultimi giorni di preparazione, sul quadrangolare di Verona ed aspettative per la Supercoppa dalle parole di Tereza Rossi Matuszkova e Rossella Olivotto. “E’ stato un peccato non riuscire a conquistare il Memorial Scabari – commenta l’attaccante Ceca di posto due – indubbiamente in finale con Modena non abbiamo espresso lo stesso gioco palesato con Scandicci. Le nostre avversarie hanno giocato con molto agonismo, da parte nostra è mancata la parte difensiva. In questa settimana abbiamo lavorato sodo per limare le imperfezioni, puntando sulla correlazione muro-difesa, sulla ricezione e naturalmente su tutti i fondamentali di squadra. L’arrivo delle nazionali ci ha galvanizzate, ora sarà nostro dovere trovare in tempi stretti affiatamento, intesa e sintonia. La sconfitta con Modena nel quadrangolare di Verona ci ha sicuramente dato ancora più carica per andarci a conquistare la Supercoppa. Non vediamo l’ora che arrivi sabato per scendere in campo”. “Veniamo da giorni molto intensi – spiega la centrale trentina – nello scorso week-end abbiamo presenziato ad un quadrangolare di livello affrontando due ottime formazioni. Positive le impressioni fornite dal match con Scandicci con il quale abbiamo dettato i ritmi esprimendo una buona qualità in tutti fondamentali. Diverso il disorso della finale alla quale forse siamo arrivate un po’ stanche denotando anche un calo mentale. Abbiamo impiegato un set e mezzo per entrare in partita e probabilmente questo è avvenuto quando Modena ne aveva nelle mani l’inerzia. La Liu Jo ha sicuramente giocato bene mettendoci in difficoltà da subito con la battuta fondamentale col quale ha messo in difficoltà la nostra ricezione limitando il nostro potenziale offensivo. Ciò detto è stata una due giorni molto utile che ha fatto da prologo ad una setitmana come quella in corso che ci ha visto abbracciare tutte le giocatrici impegnate con le nazionali. Siamo al completo e dovremo essere brave a trovare i giusti equilibri nel più breve tempo possibile. La nostra è una squadra molto unita i cui elementi si danno una mano l’una con l’altra per cui l’obiettivo è perseguibile quanto prima. Sabato ci attende una grande occasione, quella di conquistare il primo trofeo della stagione e daremo il massimo per centrare l’obiettivo”. La gara amichevole odierna, si preannuncia quindi come l’occasione giusta per provare schemi e meccanismi in vista del grande match di sabato e per iniziare ad integrare a tutti gli effetti le ultime arrivate che le prime impressioni danno in grande forma e, dopo le fatiche estive con le rispettive nazionali, pronte a tuffarsi da subito nell’avventura rosa.

Mauro Vigna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti