Commenta

Il caso Mantovani
coinvolge anche il
casalasco

mantovani-ogliopo_ev

C’è anche Calvatone nel fascicolo dell’ordinanza che ha portato all’arresto del vicepresidente di Regione Lombardia ed ex assessore alla salute Mario Mantovani. Nel dettaglio, Mantovani avrebbe affidato all’architetto Gianluca Parotti proposte progettuali per la messa in sicurezza di edifici scolastici in diversi comuni: Palazzolo sull’Oglio, Paderno Dugnano, Solbiate Olona ma anche due della provincia di Cremona, Casalbuttano e, appunto, Calvatone. In cambio il politico avrebbe ottenuto una serie di prestazioni professionali per sue proprietà e per società a lui riconducibili (intestate ai figli, alla moglie e altri personaggi del suo entourage) praticamente a costo zero o, comunque, a prezzi inferiori a quelli di mercato.
All’indomani dell’arresto, si scopre così che anche un comune del comprensiorio è in qualche modo coinvolto nella vicenda, che ha portato in manette anche altre due persone, il già citato architetto Gianluca Parotti e Angelo Bianchi, responsabile del provveditorato per Lombardia e Liguria.

S. A.

RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti