Commenta

Pomì pronta per
l’esordio in campionato
Prima Museo del Violino

pomitre

Nella foto Barbolini dà indicazioni (Foto Sessa)

CASALMAGGIORE – E’ iniziato per la Pomì Casalmaggiore il countdown verso il primo atto del campionato che vedrà le rosa di Massimo Barbolini affrontare sabato 17 ottobre alle ore 20,30 al Pala Radi di Cremona la neo promossa Obiettivo Risarcimento Vicenza. Messa in bacheca la ventesima Supercoppa Italiana grazie al successo al quinto set sull’Igor Gorgonzola Novara, al termine di un match agonisticamente ed emotivamente intenso, da martedì la squadra si è rimessa in moto dopo il meritato riposo domenicale e del lunedì e l’adrenalina è tornata a salire.

L’entusiasmo nella seduta pomeridiana al Pala Baslenga era palese con motivazioni a mille intuibili dalla carica esternata dalle giocatrici durante gli esercizi. Entusiasmo non disgiunto da consapevolezza che con il campionato inizieranno tante battaglie da affrontare una alla volta e che ogni avversario giocherà al massimo delle proprie possibilità proprio perché opposto alle campionesse d’Italia in carica. Insomma la squadra di Casalmaggiore sarà chiamata a gestire la pressione e la responsabilità di chi detiene uno scudetto e a trasformarle in energia positiva per poterlo difendere a denti stretti. A lanciare il proprio monito, in sede di interviste al termine della Supercoppa, era stato proprio il tecnico Barbolini dicendo che “il prossimo sarà un campionato in cui ogni disattenzione costerà cara, a partire dalla gara con Vicenza”.

Monito comprensibile viste le montagne russe del match di Supercoppa in cui le rosa sono partite con il freno a mano tirato, hanno ceduto nettamente il primo parziale, hanno rimesso in parità la gara per poi effettuare il sorpasso, salvo farsi riprendere nel quarto. Gli alti e bassi della Supercoppa hanno comunque messo in evidenza una caratteristica già ben radicata nel gruppo, quella di saper soffrire quando l’andamento del match lo richiede e di saper ribaltare la situazione con il carattere e la coesione che guarda caso erano state le prerogative della squadra tricolore e con i colpi risolutori di elementi abituati a giocare sul filo di lana. Nel pomeriggio di mercoledì le rosa hanno sostenuto un allenamento di due ore al Pala Radi di Cremona, giovedì e venerdì giornate imperniate su due allenamenti a Casalmaggiore. Nella mattinata di sabato seduta di rifinitura nell’impianto cremonese. La serata di giovedì sarà anche l’occasione per presentarsi alla città di Cremona presso l’Auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino. Nella prestigiosa location cremonese è programmata una serata ad invito con buffet finale durante la quale si prevedono molte sorprese, tra cui anche la presentazione della nuova maglia per la Champions League, dedicata alla città di Cremona.

Mauro Vigna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti