Commenta

Cgil, la nuova sede
inaugura venerdì
Camusso presente

cgil-camusso_ev

Nella foto la nuova sede Cgil e Susanna Camusso

CASALMAGGIORE – Dopo l’anticipazione, ecco la conferma: ci sarà anche Susanna Camusso, segretario generale a livello nazionale e dunque numero uno in Italia di Cgil, all’inaugurazione della nuova sede locale di Casalmaggiore della sigla sindacale. Come noto, il trasloco rispetto alla precedenti sede di piazza Garibaldi, dove la Cgil era in affitto presso i locali ex Turati di proprietà della Fondazione Conte Carlo Busi di Casalmaggiore, è avvenuto nelle scorse settimana e la Cgil locale si è sposata di pochi metri in linea d’aria, trovando posto all’incrocio da tra via Porzio e vicolo Pozzi.

L’inaugurazione avverrà venerdì 23 ottobre, anche se al momento non è ancora stato reso noto l’orario d’inizio dell’evento: si sa invece che Camusso sarà presente a Casalmaggiore per dare il via a questa sorta di nuovo corso, comunque in continuità, eccezione fatta per la presenza di una nuova sede fisica, considerata più adatta, trovandosi al piano terra, per l’accesso di disabili o anziani con problemi motori. La conferma, infatti, in attesa della convocazione ufficiale da parte della Cgil casalese, è giunta dal sito ufficiale della Cgil che all’agenda degli impegni del segretario nazionale indica proprio Casalmaggiore nella giornata di venerdì 23 ottobre (senza orari specifici).

Il giorno prima Susanna Camusso farà la spola tra Roma per un convegno sulla politica fiscale e Torino, dove si parlerà di sviluppo della filiera contro le mafie. A Casalmaggiore, invece, Camusso potrebbe anche affrontare, o comunque toccare con mano, alcuni dei problemi emersi negli ultimi mesi, dalle polemiche con la Fondazione Conte Busi alla cassa integrazione di Emiliana Parati e Fir, aziende storiche e attivissime della città.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti