Commenta

San Matteo, degrado
e tra i rifiuti spuntano
cinque siringhe…

siringhe-san-matteo_ev

Nella foto (di Paolo Gelati) il ritrovamento di siringhe usate

SAN MATTEO DELLE CHIAVICHE (VIADANA) – Un’immagine, uno scatto, che colpisce: perché sta a significare il degrado e, da un certo punto di vista, pure il timore di chi assiste a determinate scene. Nei giorni scorsi Paolo Gelati, fotografo di San Matteo delle Chiaviche, frazione di Viadana, ha trovato lungo via Fossola, già nota alle cronache per altri motivi e in particolare per la necessità di rinforzare il manto stradale e arginale nei mesi scorsi, cinque siringhe utilizzate e quasi certamente infette.

Un ritrovamento che senza dubbio non fa piacere, con ben cinque pezzi rinvenuti tra l’erba bagnata dalla rugiada. La segnalazione del fotografo, non prima di aver documentato con il proprio mezzo di lavoro il ritrovamento, è subito scattata verso la polizia locale di Viadana, intervenuta per rimuovere i rifiuti. Lo scatto ha colpito chi ha visto e condiviso l’immagine tramite il social network Facebook, con commenti indignati, mentre non è mancato chi, a metà tra il disincantato e il rassegnato, ha evidenziato che sino a poco tempo fa ritrovamenti di questo tipo erano avvenuti in altre zone del paese (in particolare nei pressi dell’Argine Navarolo Destro) e dunque chi è abituato a “farsi” ha semplicemente cambiato location. Resta comunque un’immagine forte, anche perché tali siringhe, abbandonate all’aria aperta, possono risultare pericolose per chiunque transiti a piedi da quelle parti. Oltre alle cinque scovate in una sorta di mucchietto, sempre lungo via Fossola ne è stata rinvenuta un’altra poco più avanti.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti