Commenta

Soncini, il segreto
della longevità spiegato
al Rotary Cvs

rotary-soncini_ev

Nella foto un momento della serata di lunedì

VIADANA – Certamente questa mattina diversa gente svegliandosi avrà aperto il frigorifero per riempirsi il primo bicchiere d’acqua. La suggestione per quanto ascoltato lunedì sera durante la conviviale del Rotary Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta ovviamente non si esaurirà bevendo i sei bicchieri d’acqua consigliati dal relatore Aurelio Soncini. Sono tante altre le cose da prendere ad esempio da questo esuberante e loquacissimo 89enne viadanese che per quasi due ore ha tenuto inchiodati alle sedie della Locanda Ginnasio di Viadana la sessantina di soci e ospiti durante la serata voluta dal presidente Massimo Mori.

La camminata di ogni mattina, gli esercizi ginnici con il sollevamento pesi e la rotazione incessante dei polsi. Le flessioni, le arti marziali terminando con l’incredibile serie di salti con la corda. Non storielle raccontate per stupire gli amici al bar ma autentiche prove quotidiane mostrate attraverso la proiezione di un cd che ha sorpreso persino il suo medico di fiducia Enzo Rosa, seduto al suo fianco. Rosa poi ha raccontato come grazie all’idea di Soncini e la collaborazione del compianto Mauro Saviola alcuni anni fa furono regalati ai bimbi orfani di Malindi i banchi della scuola, costruendoli sul posto con un evidente risparmio di risorse. Questo per completare la descrizione di una persona che nella vita si distingue non solo per la grande vitalità e volontà nell’allontanare da sé l’invecchiamento ma anche per l’immensa e straordinaria generosità manifestata verso i più deboli e sofferenti.

Aurelio Soncini è passato attraverso vicissitudini incredibili, vivendo per anni le condizioni misere dell’emigrante sino a quando in Venezuela è diventato responsabile di una grande Compagnia petrolifera ricevendo, unico italiano a forgiarsene, un attestato di benemerenza rilasciato dal capo del Governo dell’epoca. Ma gli “alti e bassi” di Aurelio Soncini erano destinati a continuare culminando in una catastrofe commerciale al suo rientro in Italia quando una forte nevicata provocò il crollo del tetto distruggendo decine di auto nuove esposte nella sua concessionaria di Pomponesco. Una debacle finanziaria che avrebbero annientato chiunque non avesse avuto il carattere e lo spirito di Soncini.

Sua anche la novità che poi avrebbe contagiato tante persone creando moda e interesse e portando il fitness a Viadana. Adesso si prodiga in consigli nutrizionali e fisici elargiti gratuitamente a chi gliene fa richiesta raccomandando, oltre a limitare l’assunzione del cibo e aumentare l’attività motoria, di appropriarsi di un fondamentale elemento psicologico: quello di affrontare la vita con un sorriso e tanta energia per superare i momenti critici. Compreso quello capitatogli l’estate scorsa quando per la strada riuscì a stendere con azzeccate mosse di karatè, lui quasi novantenne, un giovanissimo malvivente che gli voleva strappare il telefonino dalle mani.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti