Commenta

C’è anche un Halloween
positivo: il Piedibus
allieta i negozianti

halloween-viadana_ev

Nella foto i bambini del Piedibus in festa con gli assessori Zucchini e Piccinini

VIADANA – Sabato 31 ottobre, alle ore 18, un centinaio di persone, tra bambini della scuola primaria, genitori e nonni, si sono ritrovate presso il parcheggio del supermercato Coop per una passeggiata nelle vie del centro a porre la fatidica domanda di Halloween “Dolcetto o scherzetto?!” ai negozianti, allietando così un normale pomeriggio autunnale.

L’evento è stato ideato e realizzato dagli organizzatori e dai volontari del Piedibus che, tutte le mattine dell’anno scolastico, si recano presso la fermata del piazzale della Coop e accompagnano a scuola due consistenti gruppi di bambini. Dopo aver riempito con i dolciumi (gentilmente donati da alcuni negozianti del centro) i loro sacchetti, bambini e genitori hanno continuato i festeggiamenti presso il bar Swimming Cafè delle Piscine di Viadana, con tanto di cena, musica ed intrattenimenti vari.

La grande adesione e il corretto comportamento di tutti i partecipanti hanno portato gli organizzatori a ritenersi soddisfatti della buonissima riuscita di questo evento speciale. Alla passeggiata hanno presenziato anche l’assessore all’istruzione di Viadana, Ilaria Zucchini, e l’assessore allo Sport, Massimo Piccinini, anche loro vestiti, truccati a tema e con una zucca ricolma di caramelle per i più piccoli.

“Un ringraziamento particolare va quindi a organizzatori, volontari e genitori, che hanno dimostrato e dimostrano, con il loro impegno, che il vero divertimento non sta nel compiere atti vandalici, ma nello stare insieme con semplicità e rispettando le regole della buona educazione” spiegano gli assessori, che anticipano che “gli organizzatori stanno già ideando quelli che potrebbero essere i prossimi eventi in occasione del Santo Natale e di Carnevale. Visti gli spiacevoli episodi che si sono, poi, verificati nel centro di Viadana la sera di sabato 31 ottobre, per far fronte all’evidente esigenza di un’educazione civica tra bambini e ragazzi, l’Amministrazione sta pensando di creare modalità ad hoc per iniziare a sensibilizzarli al rispetto dell’ambiente e per formare quel senso civico che dovrebbe essere parte di ognuno di noi”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti